Arredatore di interni e interior designer: differenze e formazione

Arredatore di Interni e Interior Designer

L’ambiente in cui viviamo e lavoriamo influisce notevolmente sul nostro benessere e sulla nostra produttività. Non sorprende, quindi, che la figura professionale dell’arredatore di interni e dell’interior designer siano sempre più richieste e apprezzate nel mercato del lavoro. Ma quali sono le differenze tra queste due professioni? E come si forma un professionista in questi ambiti?

Chi è l’arredatore di interni?

L’arredatore di interni, spesso confuso con l’interior designer, è un professionista specializzato nella scelta degli arredi e nella decorazione degli spazi. La sua competenza si concentra sull’aspetto estetico e funzionale degli interni, lavorando con mobili, tessuti, accessori e colori per creare ambienti armoniosi e accoglienti. L’arredatore non modifica la struttura degli spazi, ma ne valorizza l’aspetto attraverso la selezione e la disposizione degli oggetti.

E l’interior designer?

L’interior designer, d’altro canto, va oltre la semplice decorazione. Questa figura professionale ha competenze più tecniche e approfondite, spesso supportate da una formazione accademica in design o architettura. L’interior designer non solo seleziona arredi e materiali, ma interviene sulla struttura stessa degli spazi, lavorando a stretto contatto con architetti e ingegneri per modificare layout interni, progettare illuminazione e persino gestire aspetti relativi alla sicurezza e alla sostenibilità degli ambienti.

Formazione e percorsi accademici

La formazione per diventare arredatore di interni o interior designer varia in base al livello di specializzazione che si desidera raggiungere. Tipicamente, un arredatore può avviare il suo percorso attraverso corsi specifici su design d’interni offerti da accademie o istituti privati, che forniscono una solida base sulle tecniche di decorazione e sulla scelta dei materiali.

Per l’interior designer, la strada è generalmente più lunga e complessa. È richiesto un diploma di laurea in design degli interni o in architettura, seguito spesso da master o corsi di specializzazione. Inoltre, in molti paesi, per esercitare come interior designer è necessaria una certificazione o l’iscrizione a un ordine professionale.

Il ruolo della formazione continua

In entrambi i campi, la formazione continua gioca un ruolo cruciale. Le tendenze del design cambiano rapidamente, e restare aggiornati attraverso workshop, seminari e corsi è fondamentale per mantenere un alto livello di competenza e per rispondere efficacemente alle esigenze dei clienti.

Recupero anni scolastici: una soluzione per aspiranti designer

Ma cosa succede se hai perso tempo nel tuo percorso educativo o desideri cambiare carriera? Qui entra in gioco il “recupero anni scolastici”, una modalità che permette di accelerare il percorso di studi. In Emilia Romagna, ad esempio, molti aspiranti designer optano per corsi di recupero anni scolastici a Bologna per ottenere rapidamente il diploma necessario a iscriversi ai corsi universitari o accademici. Un’opzione interessante per chi si trova in questa situazione è visitare il sito Formazionepiu.it, che offre informazioni dettagliate e assistenza per il recupero di anni scolastici.

La sfida di adattarsi continuamente

Entrare nel mondo del design d’interni e dell’arredamento richiede non solo una solida formazione, ma anche la capacità di adattarsi e rispondere alle mutevoli esigenze del mercato. La capacità di anticipare le tendenze e di rispondere alle aspettative dei clienti con soluzioni innovative è ciò che distingue un buon designer da un vero visionario.

Come applicare il concetto di funzionalità alla decorazione

funzionalità nalla decorazione

La funzionalità è un concetto estetico e un principio di design che può dare un senso di comfort e benessere, oltre a ravvivare gli interni, mantenendo al minimo la decorazione.

Una delle domande che devi tenere a mente è cosa stai cercando di ottenere con la decorazione della tua casa. Sei davvero consapevole di tutti i vantaggi che può offrire? È importante sapere come applicare il concetto di funzionalità alla decorazione .

Alcuni mobili svolgono la doppia missione di decorare e, a sua volta, fornire un uso. In questo senso, una serie di qualità chiave definiscono gli interni e il nostro modo di viverli.

Devi chiederti se sei veramente soddisfatto dell’organizzazione della tua casa e degli elementi che sono presenti in essa, nonché dell’uso che ciascuno di essi ha nella tua vita quotidiana.

Cosa intendi per funzionalità?
Come applicare il concetto di funzionalità nella decorazione

Prima di tutto, dovresti definire qual è il concetto di funzionalità all’interno di una casa. In sostanza, questo si riferisce a tutto ciò che ha un uso pratico, sia dal punto di vista formale che materiale.

In questo modo puoi prendere in considerazione queste due idee fondamentali. Da un lato il decoro mantiene parametri estetici per garantire armonia , dall’altro è sufficientemente efficace per soddisfare le vostre esigenze.

Un principio essenziale per la casa è essere funzionali e anche avere un aspetto invitante.

Funzionalità nella decorazione

Come puoi combinare entrambi i concetti per lavorare insieme nel design degli interni? Dovresti partire, fondamentalmente, dai principi estetici che caratterizzano ciascuno degli elementi nello spazio. Vediamo alcuni esempi:

· Oggigiorno, la maggior parte dei mobili si attacca alle linee di base; cioè strutture che non sono complicate. Lo stile che più si avvicina a questo approccio è il minimalismo; che è essenziale per ottenere quel look semplice che stai cercando.

· Lo stesso si può dire di alcuni accessori: ciotole, vasi, dipinti, fotografie, ecc. Non dovrebbero essere stravaganti o accattivanti, ma piuttosto fondersi con il resto degli elementi per formare un insieme. Lo spazio ha bisogno di spazio per respirare.

· Le forme geometriche trasmettono sicurezza, stabilità ed equilibrio. Tutti questi aspetti possiedono caratteristiche interessanti per la decorazione, sia su tavoli, armadi, sedie, finestre, ecc.

· La funzionalità si riferisce al comfort . Ecco perché dovresti disporre quelle risorse che sai di utilizzare in una posizione di rilievo: uno specchio e un attaccapanni all’ingresso, il tappeto al centro della stanza, tavoli ausiliari, ecc.

· Per quanto riguarda i colori, giocano anche un ruolo importante. Non dovresti applicare una tavolozza troppo ampia: scegli quelle che attirano la tua attenzione o usa i neutri.

Libera spazio e guadagna equilibrio
funzionalità di decorazione

Se dovessimo sottolineare un principio che fornisce funzionalità ed eleganza alla casa, sarebbe un senso di equilibrio. Uno degli errori che le persone spesso fanno è sovraccaricare le stanze in modo sproporzionato.
Quando le persone arredano e decorano gli interni, a volte riempiono lo spazio e in realtà non è l’idea migliore. Dovresti dare alle stanze un senso di spazio in modo da ottenere un aspetto pulito e semplice.

Un concetto appropriato per gli appartamenti in città

Le città crescono ogni anno; naturalmente sempre più persone acquistano un appartamento. Le persone di solito li decorano utilizzando design moderni e contemporanei e abbandonano le procedure tradizionali.

La funzionalità si inserisce bene in quest’area, poiché si riferisce al suo habitat naturale, o al contesto urbano ; quindi, dovresti tendere verso uno stile più casual e alternativo.

In breve, questo concetto può fornire comfort e, anche, decorazioni uniche, raffinate e su misura per le esigenze attuali.

Stili di tendenza nel 2021

1. Japandi
Japandi è una combinazione di giapponesi e scandinavi. Si unisce il meglio di questi due stili interni, che hanno visto la grande popolarità negli ultimi anni.

ci incoraggiano ad accettare l’imperfezione e che nulla è permanente

lo stile scandinavo minimal e naturale Japandi

2. Boho chic

Il boho chic è uno stile di libertà. È uno stile senza limiti , che consente ai designer di mescolare più stili a piacimento. La caratteristica chiave del design boho chic è che mescola tessuti, flora e colore per dare agli spazi un tocco bohémien. Boho chic ti permette di esprimere la tua personalità attraverso la tua casa in completa libertà, ma senza perdere eleganza o armonia nei tuoi progetti.

3. Wabi sabi

Wabi sabi è più di un semplice stile decorativo. È una filosofia. Questo è uno stile modesto e semplice che mette al centro della scena materiali naturali e colori neutri . È una forma sottile di poesia che celebra le imperfezioni e il passare del tempo.

4. Industriale
Lo stile industriale dell’interior design è nato negli anni ’50 a New York. Era un’epoca in cui molti giovani artisti si trasferirono in città e costruirono le loro case in fabbriche abbandonate aperte, spaziose e luminose.

Lo stile industriale utilizza materiali come legno, pelle, metallo e facciate in mattoni.

I progetti industriali si basano anche sull’utilizzo di tecniche creative, come il cinema e la fotografia, e sul riutilizzo di materiali, mobili e oggetti per ufficio che sono caduti in disuso.

5. Minimalismo

Il minimalismo è uno stile decorativo e artistico che utilizza solo i componenti di base più importanti in una stanza . L’obiettivo è far sentire una stanza più funzionale e spaziosa. Tutti gli ornamenti non necessari e lussuosi vengono messi da parte.

 

Le caratteristiche principali dei generatori di ozono domestici

purificatori d'aria

I generatori di ozono domestici possono disinfettare le stanze. Pertanto, sono ottimi modi per rendere la tua casa un posto migliore in cui vivere.

Batteri, virus e funghi vivono nella tua casa, anche se non puoi vederli. Vivere in una casa sana ti farà sentire più a tuo agio e calmo. Di seguito scoprirai cosa sono i generatori di ozono domestici.

Probabilmente non sai come funziona questo apparecchio, cosa può fare per te, le sue qualità ei suoi vantaggi. Sebbene questi dispositivi siano venduti in diversi negozi, molte persone non sono consapevoli di ciò che hanno da offrire.

Una casa sicura è sinonimo di benessere.

Cos’è esattamente l’ozono?

Ozono.
è considerato un componente naturale costituito da tre atomi di ossigeno.

Ogni volta che lo si utilizza per questo scopo all’interno (a casa, in ufficio, in macchina, ecc.), Si consiglia di aprire le finestre per ventilare. L’utilizzo dell’ozono è importante, in quanto consente di ottenere un senso di igiene essenziale in ogni spazio al giorno d’oggi.

Inquinanti nocivi L’ozono è caratterizzato da quanto sia efficace ed efficiente nel distruggere questi inquinanti.

È ora di rendere la tua casa un luogo più sano!

Caratteristiche dei generatori di ozono domestici
.

L’apparecchio è disponibile in diversi formati. I più comuni sono piccoli, che ti permettono di riporli in un armadio o su uno scaffale. Di solito pesano circa 2 libbre e sono facili da trasportare e spostare, poiché la maggior parte è dotata di maniglie.

È costituito da un filtro con una ventola da cui fuoriesce l’ozono. Sebbene funzioni con l’elettricità, è efficiente dal punto di vista energetico. Ciò significa che puoi lasciarlo acceso a lungo risparmiando energia .
All’interno dell’involucro metallico ci sono tra due o tre lampadine che producono rapidamente ozono. Pertanto, l’apparecchio può diffondere l’ozono in una stanza in pochissimo tempo.

Si consiglia di posizionare l’unità in una posizione elevata. In questo modo l’ozono si diffonde nelle zone alte e poi discende su quelle inferiori. Consigliamo inoltre di spostarlo di tanto in tanto.
L’apparecchio non è così bello da vedere. Questo perché assomiglia a un dispositivo robotico e non contribuisce in alcun modo alla decorazione. Fondamentalmente, devi usarlo allo scopo funzionale di pulire la tua casa .
Per quanto tempo dovresti far funzionare un generatore di ozono
Una donna che si rilassa nella sua casa pulita.

Un generatore di ozono disinfetta una stanza in un attimo.

La quantità di ozono che rilascia non presenta rischi per il sistema respiratorio. Tuttavia, un uso eccessivo può causare prurito agli occhi e tosse. Raccomandiamo di non esporvi a lungo.

la stanza è igienizzata poiché aiuta a prevenire contagi, infezioni e altre condizioni.

Questo è il modo migliore per migliorare le condizioni di vita della tua casa.

Sul mercato

Ricorda che dovresti fare le tue ricerche per prendere la migliore decisione di acquisto.

Il prezzo di solito varia. Dipenderà dalle dimensioni, dalla capacità, dal marchio e dalla qualità. Generatori di ozono di buona qualità di solito costano tra € 180 e € 250. Puoi acquistarne di più economici, ma potrebbero non funzionare come quelli più costosi.

Come puoi goderti l’aria pulita nella tua casa con le piante?
Come puoi goderti l’aria pulita nella tua casa con le piante?
A volte, usiamo le piante per l’arredamento senza renderci conto che non sono solo belle, ma possono anche portarci benefici per la salute, come l’aria pulita.

L’altra opinione

C’è una grande quantità di materiale scritto sull’ozono e sull’uso dell’ozono all’interno. Tuttavia, gran parte di questo materiale fa affermazioni o trae conclusioni senza prove e senza una solida scienza.

Nello sviluppo di generatori di ozono venduti come purificatori d’aria , l’EPA ha esaminato un vasto assortimento di questa letteratura, comprese le informazioni fornite da un produttore leader di dispositivi per la generazione di ozono. In linea con la politica dell’EPA di assicurare che le informazioni fornite si basino su dati scientifici affidabili, per lo sviluppo di questo documento si è fatto affidamento solo su risultati e conclusioni sottoposti a revisione tra pari e scientificamente supportati.

Introduzione e scopo

I generatori di ozono venduti come purificatori d’aria producono intenzionalmente il gas ozono. Spesso i fornitori di generatori di ozono rilasciano dichiarazioni e distribuiscono materiale che inducono il pubblico a credere che questi dispositivi siano sempre sicuri ed efficaci nel controllo dell’inquinamento dell’aria interna. Per quasi un secolo, gli operatori sanitari hanno confutato queste affermazioni. Lo scopo di questo documento è fornire informazioni accurate sull’uso di dispositivi che generano ozono in spazi interni occupati.

In che modo l’ozono è nocivo?

Le stesse proprietà chimiche che consentono ad alte concentrazioni di ozono di reagire con materiale organico al di fuori del corpo gli conferiscono la capacità di reagire con materiale organico simile che compone il corpo e potenzialmente causare conseguenze dannose per la salute. Se inalato, l’ozono può danneggiare i polmoni. Quantità relativamente basse possono causare dolore al petto, tosse, mancanza di respiro e irritazione alla gola. L’ozono può anche peggiorare le malattie respiratorie croniche come l’asma e compromettere la capacità del corpo di combattere le infezioni respiratorie. Le persone variano ampiamente nella loro suscettibilità all’ozono. Le persone sane, così come quelle con difficoltà respiratorie, possono avere problemi respiratori se esposte all’ozono. L’esercizio durante l’esposizione all’ozono provoca l’inalazione di una maggiore quantità di ozono e aumenta il rischio di effetti respiratori dannosi.

5 chiavi per comprendere il rapporto qualità-prezzo

ACQUISTI E RAPPORTO QUALITà PREEZZO COME DISTRICARSI

Quando effettui un acquisto, non dovresti limitarti ad acquistare l’articolo più economico. È bene scoprire se il prezzo è giusto per la qualità del prodotto e cosa otterrai da esso. In questo articolo, scopri tutto sul rapporto qualità-prezzo!

Prima di effettuare un acquisto, di solito le persone analizzano diversi punti: aspetto, forma, materiale, utilizzo, funzionalità, ecc. Tuttavia, a volte, trascurano altre questioni importanti. Questo è il motivo per cui abbiamo deciso di spiegare cinque chiavi per aiutarti a capire il rapporto qualità-prezzo.

La performance di un prodotto è probabilmente uno dei criteri fondamentali da tenere in considerazione. In altre parole, quando si tratta di acquistare un elemento decorativo o un elettrodomestico, è necessario assicurarsi che sia di buona qualità.

Cosa succede quando un oggetto non è all’altezza e non dà il risultato desiderato? Potresti sentirti ingannato e, quindi, deluso. Hai speso soldi che avresti potuto investire altrove.

1. Qual è il rapporto qualità-prezzo?
Apparecchi in acciaio inossidabile.
Quando si tratta di effettuare un acquisto, devi assicurarti che il prodotto sia di qualità. Tuttavia, vuoi anche che sia conveniente. Anche se questo non deve impedirti di acquistare un buon prodotto, spesso lo fa.

Il mercato offre molte opzioni diverse. Tuttavia, come regola generale, gli articoli a basso prezzo di solito non sono paragonabili ai più costosi in termini di materiali, prestazioni e aspetto. Forse il prodotto non funziona bene, l’aspetto esterno si deteriora facilmente o che compaiano altre imperfezioni.

Ma c’è un’opzione interessante: trovare prodotti di qualità a prezzi competitivi. Non devi fare un grande investimento ogni volta che fai shopping. L’importante è che tu prima indaghi sui negozi e sui siti web e confronti i prezzi.

È una buona idea sapere com’è il mercato e le possibilità che può offrirti.

2. Comprendere la natura del prodotto
Uno dei più grandi errori che le persone commettono è non sapere abbastanza su un prodotto. Se vuoi acquistare un divano, un tavolo o qualsiasi altro oggetto decorativo, devi sapere di cosa è fatto e se offre buone prestazioni.

La cosa più importante è leggere etichette o manuali informativi. Lì troverai informazioni utili, consigli per il lavaggio, come dovresti usare il prodotto, ecc.
È possibile consultare le caratteristiche di produzione con un addetto al dettaglio . Inoltre, puoi cercarli tu stesso online. Sul web troverai le opinioni degli utenti che possono fornirti informazioni decisive.
Il prodotto sarà di qualità o meno a seconda dei suoi materiali. In altre parole, se i materiali sono di cattiva qualità, non dovresti affrettarti ad effettuare l’acquisto. È meglio chiarire ogni dubbio prima di acquistare.
3. La qualità non è sempre uguale al prezzo
Una coppia che fa shopping online.

Spesso le persone pensano che otterranno risultati migliori acquistando le migliori marche nei negozi più costosi. Non c’è dubbio che tutto ciò che ti dà fiducia ed è garanzia di qualità è una buona mossa.

Ma spendere più soldi non è necessariamente sinonimo di efficacia. In effetti, un prodotto economico può essere di ottima qualità. Sì, può succedere!

Quando un prodotto funziona bene e hai pagato un buon prezzo, ti sentirai soddisfatto del tuo acquisto.

4. Come sapere se vieni ingannato
Puoi fare acquisti compulsivi e farti ingannare senza nemmeno rendertene conto. A volte, paghi più di quanto dovresti per un prodotto. In altre parole, non merita il prezzo stabilito, o perché è di fascia bassa o perché non soddisfa una serie di requisiti minimi.

Pertanto, ti consigliamo di essere esigente, di cercare in più negozi, di visitare forum online e di non fare l’errore di visitare negozi inaffidabili. La cosa più importante è che impari a differenziare le qualità e ciò che vale la pena acquistare.

5. Quando c’è un buon rapporto qualità-prezzo
Scoprirai se c’è un buon rapporto qualità-prezzo dopo un po ‘, fondamentalmente quando verifichi la robustezza, la durata, l’efficienza, i punti di forza e di debolezza del prodotto.

A prima vista, potresti non vedere tutto questo. Per questo è bene essere informati, illuminarsi con modelli diversi , leggere e scoprire se il prezzo è competitivo rispetto all’oggetto che si sta acquistando.

Il rapporto qualità-prezzo può essere definito come la combinazione ottimale di costo e qualità dell’intero ciclo di vita (o idoneità allo scopo) per soddisfare le esigenze dell’utente e incorpora il rapporto tra economia, efficienza ed efficacia.

Per ottenere la migliore soluzione Value for Money quando si acquista un prodotto o servizio, ci sono una serie di aree importanti che devono essere considerate come parte del processo di approvvigionamento. Per assicurarti di “acquistare il prodotto di qualità giusta, nella giusta quantità, al momento giusto e al prezzo giusto dalla fonte giusta”, le seguenti aree dovrebbero essere seguite come linee guida per la selezione della soluzione Value for Money che offre la combinazione ottimale di economia , efficienza ed efficacia.

Come aumentare la luce naturale nella tua casa

la luce naturale e il suo potere

Nell’articolo di oggi, ti mostreremo alcuni modi diversi per aumentare la luce naturale nella tua casa, rendendola un luogo più luminoso e più bello in cui vivere. Non perdere questi suggerimenti importanti.

Se la tua casa è un po ‘buia e cupa, qui troverai alcuni ottimi modi per aumentare la luce naturale nella tua casa, senza dover installare nuove finestre. La chiave è giocare con i colori, i tessuti, le decorazioni e le trame . Diamo un’occhiata a come farlo.

Lascia entrare la luce

Il sole è una parte essenziale della nostra vita quotidiana. Tanto è vero, infatti, che la mancanza di sole può causare sentimenti di depressione . In quanto tale, la ricerca di una casa luminosa che riceva molta luce solare naturale va ben oltre la semplice estetica.

La chiave è lasciare che i raggi del sole entrino in casa tua , tenendo lontani gli ostacoli in modo che possano brillare in ogni angolo.

I modi migliori per aumentare la luce naturale nella tua casa

Riduci i mobili al minimo

Non intendiamo che la tua casa debba essere vuota, ma è importante posizionare mobili più grandi da qualche parte che non ostruiscano la luce. Altrimenti, assorbiranno semplicemente ogni raggio di sole che entra nella tua casa. In generale, consigliamo di posizionarli vicino alle pareti.

Quando si tratta di colore, fai attenzione quando scegli i toni scuri, soprattutto se hai un problema con i livelli di luce nella tua casa. I colori scuri possono rendere la tua casa opaca, troppo saturata e cupa .

Aumenta la luce naturale – abbatti i muri

Quale modo migliore per aumentare la luce naturale nella tua casa che abbattere uno dei tuoi muri? Potresti rimuoverne uno dal tuo corridoio o anche dalla tua cucina, sostituendolo con una parete di vetro o una porta scorrevole.

Tessili

Scegli tende leggere e diafane realizzate con tessuti come mussola, organza o chiffon e colori chiari e neutri. Per una maggiore privacy, potresti aggiungere un secondo paio di tende più spesse e chiuderle solo di notte .

Quando si tratta del resto del rivestimento, è meglio scegliere tessuti fantasia, uno in un tono neutro e un altro in colori più luminosi. Ciò contribuirà a dare maggiore profondità alla tua stanza e ti permetterà di giocare con luci e ombre per far sembrare la tua stanza più luminosa.

Consigliamo di utilizzare materiali naturali come cotone o lino , oltre a tessuti come il velluto . Poiché è lucido, il velluto farà sembrare la tua stanza calda, accogliente e più spaziosa.

Aumenta la luce naturale – colore

Gli interni completamente bianchi sono ideali quando si tratta di aumentare la quantità di luce naturale nella tua casa. Dipingi di bianco pavimenti, pareti e soffitti e usa i mobili e le decorazioni per aggiungere esplosioni di colore.

È possibile utilizzare anche tonalità tenui e chiare di grigio, beige, verde e blu per far sembrare le stanze più luminose. È possibile utilizzare questi colori su tappezzeria e arredi come tende, tappeti e lenzuola. Tuttavia, è importante combinarli con un colore di base più luminoso per creare un senso di equilibrio .

Riflettendo la luce

Gli specchi hanno il potere di riflettere e amplificare la luce , rendendo le stanze più luminose e spaziose. Appenderli strategicamente, scegliendo i luoghi in cui possono catturare la luce e rifletterla nella stanza.

Aumenta la luce naturale: le pareti

La boiserie è un ottimo modo per illuminare qualsiasi stanza, aggiungendo un senso di calore e stile . La boiserie a mezza parete è l’ideale e puoi utilizzare una combinazione di colori per amplificare la luce. Ad esempio, potresti dipingere la metà inferiore con un tono più scuro, mentre dipingi la metà superiore e il soffitto di bianco.

Elementi decorativi

Di tutti i tanti modi diversi in cui puoi aumentare la luce naturale nella tua casa, scegliere gli elementi decorativi giusti è uno dei più basilari. Il vetro sarà uno dei tuoi più grandi alleati. Prova a incorporare vasi di vetro e molti fiori freschi e colorati. Anche l’oro può avere un grande impatto, dopotutto è il colore del sole.

Incorporare l’acciaio sotto forma di vasi e portacandele può anche portare molto calore nella tua casa. Tuttavia, devi stare attento quando si tratta di lampade . Se scegli di acquistare una lampada da tavolo o da terra, assicurati di acquistare quelle che hanno paralumi in tessuto o fibra naturale. Se puoi, potresti provare a evitarli del tutto. Ci sono tanti altri modi per illuminare la tua casa.

Ora che conosci tutti i diversi modi in cui puoi aumentare la luce naturale nella tua casa, è tempo di uscire dall’età oscura e di entrare nel sole.

Utilizzare la tecnica Crackle per ripristinare i mobili

tecnica Crackle

Oggi vogliamo mostrarti un modo completamente nuovo di restaurare i tuoi mobili. La tecnica del crackle conferisce ai mobili un aspetto invecchiato, trasformandoli in un’opera d’arte. Dai un’occhiata per scoprire tutto ciò che devi sapere.

12 centrotavola originali per la tua tavola
Decorare la tua casa con frutta secca
5 soluzioni facili per eliminare gli insetti da casa
In questo articolo, daremo un’occhiata più da vicino a come ricreare questa popolare tecnica di restauro di mobili. La tecnica del crackle è progettata per imitare gli effetti del passare del tempo e conferisce ai mobili un aspetto invecchiato autentico .

In termini semplici, questa tecnica prevede la creazione di crepe sulla superficie di un oggetto. Questo dà una finitura davvero elegante ed elegante che porterà carattere e personalità a casa tua. Esistono diverse varianti di questa tecnica, a seconda dell’aspetto generale che si desidera creare.

La tecnica del crackle è relativamente semplice. Tutto ciò che serve sono i materiali giusti e un po ‘di pratica. Inoltre, può essere utilizzato su tutti i diversi tipi di superfici, quindi non devi limitarti ai mobili in legno. Può anche sembrare fantastico se applicato su resina, gesso o persino cartone . Non aver paura di far fluire i tuoi succhi creativi!

La tecnica del crackle è un ottimo modo per potenziare e rinnovare i tuoi mobili. Tuttavia, un aspetto importante da tenere a mente prima di iniziare è che non sarà adatto a tutto.

Mobili o accessori classici o vintage sono ideali per provare questa tecnica. Al contrario, non consigliamo di utilizzarlo su oggetti moderni, poiché i due stili si scontrerebbero l’uno con l’altro .

Preparare i tuoi mobili
Mobili vintage.
Sebbene ci siano alcune variazioni sulla tecnica del crackle, i passaggi per preparare la superficie su cui lavorerai sono gli stessi. Innanzitutto, inizia pulendo accuratamente la superficie, rimuovendo la polvere o lo sporco che potrebbero essersi accumulati. Per fare ciò, utilizzare un panno umido o una spugna morbida.

Successivamente, dovrai preparare il primer . Per questo passaggio, è importante considerare il tipo di legno o materiale su cui stai lavorando . In alcuni casi, potrebbe essere necessario rimuovere il legno o carteggiarlo per assicurarsi che il primer aderisca correttamente.

Applicare una mano di primer e, una volta asciutta, carteggiare nuovamente. Pulisci la superficie una seconda volta per rimuovere la polvere lasciata dalla carta vetrata. Una volta fatto, sei pronto per applicare una mano di vernice acrilica, usando il colore di base scelto.

Dovrai applicare due mani di vernice, assicurandoti di lasciare asciugare il primo strato prima di iniziare il successivo. Ricorda, il colore di base è quello che vedrai sotto le fessure, quindi è importante scegliere un colore diverso dal top coat . La vernice a gesso produce risultati fantastici , poiché si adatta bene a qualsiasi superficie.

La tecnica del crackle
La tecnica del crackle.
Se vuoi che i risultati appaiano eleganti e professionali, è davvero importante assicurarsi che la vernice acrilica sia completamente asciutta prima di passare al passaggio successivo.

La chiave di questa tecnica è usare la glassa crackle . Dovrebbe essere facile da trovare in qualsiasi negozio di bricolage specializzato. Usa una spazzola piatta per applicare lo smalto su ogni superficie. Ancora una volta, deve essere lasciato asciugare completamente, seguendo il tempo indicato nelle istruzioni.

Una volta asciutta, è tempo di applicare la vernice che hai scelto per la tua finitura. Come accennato in precedenza, questo dovrebbe essere un colore diverso dalla vernice che hai usato per la tua base. Se il rivestimento di base è di colore chiaro, il rivestimento deve essere più scuro e viceversa. Questo è un ottimo modo per creare contrasto.

L’effetto crackle si verifica a causa della differenza nei tassi di asciugatura. Le vernici a base acrilica si asciugano lentamente, mentre la glassa crackle si asciuga rapidamente. Questo fa apparire le crepe quasi immediatamente .

Se sia la vernice che la glassa avessero la stessa velocità di asciugatura, questo risultato semplicemente non si verificherebbe. Puoi anche usare un asciugacapelli per accelerare il processo.

Variazioni sulla tecnica del crackle
Scatola in stile vintage.
Finora ci siamo concentrati principalmente sulla tecnica di base del crackle. Tuttavia, puoi ottenere effetti diversi giocando leggermente con i materiali . A seconda dell’aspetto che si desidera creare, è possibile introdurre piccole variazioni nel processo. Queste modifiche modificheranno le dimensioni delle crepe, creando crepe piccole, medie o grandi.

Piccole crepe : in questo caso, dovrai applicare la glassa scoppiettante e asciugarla con un asciugacapelli. Successivamente, applica l’ultima mano di vernice, solo questa volta usando una spugna umida. Infine, usa l’asciugatrice per applicare più calore.
Crepe regolari : per ottenere questo aspetto, applicare la glassa scoppiettante e lasciarla asciugare completamente. Quindi, diluire la vernice con un po ‘d’acqua e applicarla con un pennello. Lascialo asciugare completamente. Questa tecnica produce crepe più naturali e lineari.
Grandi crepe : applicare la glassa crackle con un pennello grande. Invece di lasciarlo asciugare completamente, diluisci la vernice con acqua e applicala mentre la glassa è ancora bagnata. Questa tecnica creerà crepe più grandi.
Che cosa state aspettando?
Come puoi vedere, questa tecnica non è poi così complicata, ma può produrre risultati sorprendenti. Se hai un mobile, un supporto per lampada, una cornice a specchio o qualsiasi altro oggetto che ha bisogno di una nuova prospettiva di vita, è l’occasione perfetta per provare questa bellissima tecnica .

Ridecorare la casa per 2

convivere e sistemare la casa

Siamo qui per aiutarti a passare dall’impostazione di un singolo alla casa di una coppia. Viva l’amore!
Stai facendo il prossimo grande passo nella tua relazione? Sappiamo che non è una decisione facile. Ora che ti sei impegnato, non ti stiamo nemmeno abbandonando. Vogliamo aiutarti a trasformare il tuo posto in una casa per due . Seguirai il nostro esempio?

Innanzitutto, ora tutto riguarda il compromesso . Non sarai l’unico a prendere decisioni, quindi devi imparare ad ascoltare e cercare soluzioni che soddisfino entrambi i gusti. Ecco un link in cui puoi leggere suggerimenti su come vivere con il tuo partner .

Una casa matura
per due maturi
Questo non significa passare al classico o al noioso. Né significa che devi rinunciare alle tue preferenze personali. Invece, organizza e dai un senso al tuo arredamento .

Prova a definire il tuo stile di arredamento: potresti inclinarti di più verso lo stile nordico o forse lo stile industriale. O forse vai dall’altra parte verso qualcosa di più zen. Indipendentemente da ciò che scegli, la definizione di uno stile di arredamento renderà tutto perfetto .

Spazio per due
Per saltare dalla casa di uno a uno per due, assicurati che entrambi possiate i vostri spazi chiaramente contrassegnati . Altrimenti, la vita di coppia può colpire zone difficili .

Hai anche bisogno di mobili e accessori che rendano la tua casa più funzionale . Le mensole KALLAX di IKEA sono un’ottima opzione in quanto hanno un bell’aspetto e possono servire a innumerevoli scopi .

Spazio personale
Vivere insieme non significa che devi essere connesso all’anca. Ricorda che la tua casa è un luogo in cui dovresti sentirti sicuro e a tuo agio, ed è proprio per questo che devi creare spazi per il tempo da solo.

Quando modifichi l’arredamento della tua casa per creare un nido per due, non dimenticare di creare aree in cui entrambi potete godervi le vostre attività senza dover condividere tutto il tempo. Avere spazio personale è salutare. Alcune persone preferiscono persino dormire in stanze diverse … e perché no?

Spazio comune
per due spazi comuni
Organizzare uno spazio comune è un passaggio cruciale per passare dalla casa di uno a uno per due: layout, arredamento, ecc. Non è un compito facile, quindi consideralo come un’opportunità per mettere in pratica le tue abilità comunicative .

Per comunicare, devi avere uno spazio tranquillo a casa dove puoi sederti e parlare . Evita di trasformarlo in camera da letto. Cerca invece una stanza senza distrazioni. Dovrebbe anche sentirsi caldo e accogliente con energia positiva. Dai un’occhiata al nostro Feng Shui per le idee delle coppie, ti torneranno utili.

Dal vivere da soli al vivere con l’altra metà – la camera da letto
per due camere da letto
La camera da letto è senza dubbio una delle stanze più importanti in una casa per due. È dove regna l’intimità. Detto questo, cerca di creare un rifugio pulito e tranquillo . Inoltre, crea uno spazio che possa aiutarti a riposare bene di notte .

È importante assicurarsi che sia tu che il tuo partner apprezziate l’arredamento della camera da letto. Se entrambi non riesci a concordare un particolare stile di arredamento, prova un arredamento neutro con colori delicati e piccoli dettagli. L’arredamento neutro aiuterà entrambi a sentirsi a casa.

Ora è tempo di lavorare in gruppo
per due lavori di squadra
Spazzolerai spesso anche i gomiti in cucina. Dato che dovrai lavorare insieme, l’ideale è una grande cucina.

Ma se hai una piccola cucina, usa soluzioni intelligenti per risparmiare spazio . Cerca di avere sempre lo spazio contatore pulito e organizzato. Inoltre, mantieni pulito e ordinato il tuo frigorifero.

Con i nostri consigli, il passaggio dal vivere da soli a vivere con l’altro significativo non sarà troppo complicato. In bocca al lupo!

Come puoi creare decorazioni per una casa felice?

decorare col sorriso

Ecco alcune chiavi di lettura per creare decorazioni per una casa felice. Perché la tua casa vuole sorridere e vederti sorridere.
Tutti vogliamo essere felici. Un aspetto importante per raggiungere la felicità è sentirsi a proprio agio e ispirati nel luogo in cui trascorri più tempo. Questo posto è anche un riflesso del tuo stato interno. Che cos’è? La casa. Ecco alcune semplici idee per aiutarti a creare decorazioni per una casa felice.

Sorridi!

Casa felice
Per avere una casa più felice, devi essere in grado di entrare nella casa attraverso una porta che ti fa sentire in pace e in armonia con il tuo ambiente. Nel Feng Shui , la porta all’ingresso della casa è fondamentale. È la “bocca del Chi”, e proprio come ti protegge dal mondo esterno, dovrebbe anche consentire all’energia positiva di entrare solo in casa.

Pensa agli articoli che ti fanno sentire il benvenuto. Alcune idee da utilizzare nell’arredamento del tuo ingresso potrebbero essere le foto di famiglia o amici, altri elementi che ti regalano ricordi felici e fiori . I fiori sono essenziali poiché fanno appello a molti dei sensi contemporaneamente.

Tutto al suo posto nell’arredamento per una casa felice
Mantieni la tua casa pulita e ordinata
Forse la cosa più importante è l’organizzazione. Se la tua casa è in ordine , anche i tuoi pensieri e le tue idee possono esserlo. Certo, è anche senza contare il tempo che risparmierai cercando le cose di cui hai bisogno attraverso il caos.

Prova a sbarazzarti di ciò che non ti serve più: regalalo, donalo o riciclalo. Potresti anche imbatterti in oggetti che, sebbene non ti servano, potresti dare loro una seconda vita come oggetti di arredamento riciclati unici.

Sia la luce
Un soggiorno con molta luce naturale
L’illuminazione è una delle chiavi per creare decorazioni per una casa felice. La luce è un aspetto importante della creazione di ambienti tranquilli, in quanto genera un senso di spaziosità e una sensazione di appagamento.

È ancora meglio se puoi usare la luce naturale piuttosto che l’illuminazione elettrica. È scientificamente provato che la luce del sole ci rende più felici , quindi arrivaci – tira indietro quelle tende!

Happy house decor – include un angolo tranquillo
Un angolo tranquillo è un aspetto importante di una casa felice
Avere un posto tranquillo in casa dove è possibile meditare, rilassarsi e ascoltare musica o anche solo leggere un buon romanzo è essenziale. A volte, hai davvero bisogno di una tana o di un nascondiglio nella tua casa, in cui puoi andare per allontanarti da tutto e connettersi con il tuo io interiore.

Riempi il tuo angolo di lettura con immagini che contribuiranno alla tua energia positiva . Puoi anche aggiungere promemoria di momenti indimenticabili che ti aiuteranno a mantenere in prospettiva ciò che è veramente importante nella tua vita. Crea una sorta di santuario personale.

Natura vivente
Le piante d’appartamento sono una parte cruciale dell’arredamento in una casa felice
Mentre potresti non essere in grado di vivere in mezzo alla campagna, puoi portare la natura a casa tua. Le piante d’appartamento sono una delizia. Aggiungono vita in un luogo pieno di oggetti senza vita. Le piante aiutano a creare un’atmosfera felice in casa.

Sapevi che la NASA ha un elenco delle migliori piante per purificare l’aria? In cima alla lista ci sono gigli di pace e palme di bambù , tra gli altri.

Crea legami con i tuoi vicini per una casa felice
Le buone amicizie con i vicini contribuiscono a una casa felice
Avere buoni rapporti con le persone che vivono vicino a te è un’altra chiave per la felicità in casa. È importante sentirsi al sicuro e in buona compagnia nell’ambiente in cui vivi. Conoscere i tuoi vicini, essere in grado di fare due chiacchiere davanti a una tazza di caffè è un aiuto per raggiungere la felicità.

Quali sono alcuni dei vantaggi di conoscere i tuoi vicini? Un vantaggio è che saprai che puoi contare su di loro per prendere quel pacchetto per te quando sei fuori. Potrai anche goderti una tazza di caffè con gli amici quando è necessario, il che è prezioso.

Siamo esseri sociali e ricevere un cordiale “buongiorno” mentre esci può fare la differenza per la tua giornata.

Tra le braccia di Morfeo
Mantieni la tua camera da letto tranquilla e silenziosa per dormire bene la notte
Ricorda che la tua casa è anche il tuo luogo di riposo e per avere una casa felice devi riuscire a dormire bene . La camera da letto dovrebbe essere un tempio di pace. Pertanto, è consigliabile dormire in una stanza che riceve molta ventilazione.

Se possibile, lascia la tua camera da letto libera dal maggior numero di oggetti possibile e basta avere gli elementi essenziali per dormire . Soprattutto, tenerlo lontano da cavi, schermi TV, batterie, telefoni cellulari e computer.

Le lampadine a LED non emettono luce UV e sono anche eccellenti per il risparmio energetico. Questa sarebbe l’opzione migliore per una lampada da comodino. Se imposti la tua casa e la tua camera da letto come luogo di riposo ideale, sarà una casa più felice.

OK, ora sei pronto. Respira e sorridi: il tuo arredamento è pronto per una casa felice e noterai gli effetti in molte aree della tua vita . Garantita!