Cuscini naturali per un sonno rigenerante e un riposo perfetto

La qualità del sonno è un aspetto essenziale per il nostro benessere e la nostra salute. Passiamo un terzo della nostra vita a riposare, quindi perché non dedicare la giusta importanza alla scelta dei cuscini che ci accompagnano durante il sonno? Se desideri un sonno rigenerante e un riposo perfetto, l’opzione migliore è optare per cuscini naturali, realizzati con materiali di alta qualità che rispettino sia l’ambiente che il tuo comfort. In questo articolo, esploreremo le ragioni per cui i cuscini naturali sono la scelta ideale e come possono migliorare notevolmente la qualità del tuo sonno.

I cuscini naturali e il loro impatto sul sonno rigenerante

Un sonno rigenerante è essenziale per affrontare al meglio le sfide quotidiane. I cuscini naturali sono realizzati con materiali come la pula di segale, il lattice naturale e il cotone bio, che favoriscono un riposo profondo e rigenerante. Questi materiali sono traspiranti e aiutano a mantenere una temperatura ottimale durante il sonno, evitando eccessive sudorazioni notturne che possono interrompere il riposo. Inoltre, la loro capacità di adattarsi alla tua posizione migliorerà la tua postura, evitando dolori e fastidi al collo e alla schiena.

Il potere benefico dei materiali naturali

I cuscini naturali offrono numerosi vantaggi rispetto ai cuscini tradizionali. La pula di segale, ad esempio, è un materiale completamente naturale e biodegradabile che è dotato di proprietà antibatteriche e antifungine. Questo significa che il cuscino sarà resistente agli acari e alle muffe, favorendo un ambiente igienico e salutare. Inoltre, il lattice naturale utilizzato nei cuscini ecologici è anti-allergenico e si adatta perfettamente alla forma del tuo corpo, garantendo un sostegno adeguato per il tuo collo e la tua testa durante il sonno.

Scegliere un cuscino naturale per l’ambiente

Oltre a fornire benefici per la tua salute, i cuscini naturali sono anche una scelta ecologica. La produzione di cuscini tradizionali a base di materiali sintetici può contribuire al degrado ambientale, mentre i cuscini naturali sono realizzati con materiali riciclabili e sostenibili. Scegliendo un cuscino naturale, contribuirai a ridurre l’impatto ambientale dei tuoi acquisti e aiuterai a preservare la salute del nostro pianeta.

Il ruolo della qualità del sonno nella tua vita quotidiana

Una buona notte di sonno può migliorare notevolmente la tua qualità di vita. Durante il sonno, il corpo si rigenera e si ripara dai danni subiti durante il giorno. Un riposo insufficiente può portare a problemi di salute come l’insonnia, l’affaticamento cronico e la mancanza di concentrazione. Investire in un cuscino naturale di alta qualità può aiutarti a raggiungere un sonno profondo e ristoratore, garantendo che tu inizi ogni giornata al massimo delle tue energie.

Come scegliere il cuscino naturale perfetto per te

La scelta del cuscino giusto dipende dalle tue preferenze personali e dalle tue esigenze specifiche. Considera il tuo tipo di dormiente (laterale, pancia o schiena), la tua conformazione corporea e qualsiasi condizione medica che potresti avere. Assicurati di selezionare un cuscino che offra il supporto adeguato e la giusta morbidezza per favorire un sonno profondo e rigenerante.

Consigli per il mantenimento dei cuscini naturali

Una volta che hai scelto il tuo cuscino naturale preferito, è importante prendersi cura di esso per garantirne la durata nel tempo. Segui attentamente le istruzioni del produttore per la pulizia e il mantenimento del cuscino. In generale, i cuscini naturali possono essere lavati a mano o in lavatrice a basse temperature, utilizzando detergenti delicati. Inoltre, assicurati di mantenere il cuscino al riparo da fonti di calore e umidità e di esporlo regolarmente alla luce del sole per mantenerlo fresco e igienico.

Il futuro dei cuscini naturali

La crescente consapevolezza sulla natura e sulla sostenibilità sta spingendo sempre più aziende a offrire cuscini naturali di alta qualità. Grazie al progresso della ricerca e della tecnologia, i cuscini naturali stanno diventando sempre più confortevoli e adattabili alle esigenze individuali. Con l’aumento della domanda di soluzioni eco-friendly nel settore del riposo, ci aspettiamo che i cuscini naturali diventino sempre più diffusi e accessibili a tutti.

Conclusione

Se desideri un sonno rigenerante e un riposo perfetto, i cuscini naturali sono la scelta migliore. La loro capacità di offrire comfort, supporto e salute al nostro corpo durante il sonno è impareggiabile. Investire in un cuscino naturale di alta qualità è un investimento per il tuo benessere a lungo termine. Non compromettere la tua salute e la qualità del tuo riposo: opta per cuscini naturali e goditi il sonno rigenerante che meriti. Per un sonno davvero rigenerante ti consigliamo di affidarti a siti certificati come Hallopillow che si occupano da anni di vendita di cuscini naturali. Scegli la qualità e il comfort per un sonno profondo e rigenerante!

Soluzioni ecologiche per rendere la tua casa green

Soluzioni ecologiche per rendere la tua casa green

In un’epoca in cui l’ambiente e l’utilizzo delle risorse naturali sono diventati temi centrali per una vita sostenibile, è fondamentale adottare soluzioni ecologiche per rendere la propria casa green. Il passaggio a una casa più eco-sostenibile non solo contribuirà al benessere del pianeta, ma anche al nostro stesso stile di vita, creando un ambiente salubre e piacevole. Con l’aiuto delle soluzioni descritte in questo articolo, potrai trasformare la tua abitazione in un luogo eco-friendly.

 

Isolamento termico ed energetico

L’isolamento termico ed energetico è il primo passo per rendere la tua casa più ecologica. Un buon isolamento riduce la dispersione di calore, permettendo di riscaldare e raffrescare l’ambiente in maniera più efficiente. Materiali isolanti come la lana di roccia, la fibra di legno o pannelli isolanti ecologici come quelli realizzati in polistirene riciclato possono essere utilizzati per ridurre i consumi energetici e migliorare il comfort abitativo.

 

Utilizzo di energie rinnovabili

L’utilizzo di energie rinnovabili è un’altra soluzione ecologica per rendere la tua casa green. L’installazione di pannelli solari o di un impianto fotovoltaico può consentirti di produrre energia pulita per riscaldare l’acqua e alimentare gli elettrodomestici. Inoltre, l’installazione di una pompa di calore geotermica sfrutta l’energia del suolo per riscaldare o raffreddare la tua casa.

 

Uso consapevole dell’acqua

L’uso consapevole dell’acqua è un’altra soluzione ecologica fondamentale per rendere la tua casa green. Puoi installare dispositivi a risparmio idrico come rubinetti con limitatore di flusso e docce a basso consumo per ridurre gli sprechi. Inoltre, la raccolta dell’acqua piovana può essere utilizzata per irrigare il giardino o per il lavaggio delle superfici esterne.

 

Illuminazione a LED

L’illuminazione a LED è una scelta ecologica per la tua casa. Rispetto alle tradizionali lampade a incandescenza, le luci a LED sono più efficienti dal punto di vista energetico e durano molto più a lungo. Inoltre, offrono una migliore resa cromatica e possono essere utilizzate anche per creare atmosfere diverse grazie alla loro versatilità.

 

Materiali ecologici per l’arredamento

La scelta di materiali ecologici per l’arredamento della tua casa è un modo efficace per rendere la tua abitazione green. Opta per mobili realizzati con materiali sostenibili come il legno certificato FSC o il bambù, che cresce rapidamente e non richiede pesticidi. Inoltre, preferisci tessuti naturali come il cotone biologico o il lino, evitando l’utilizzo di materiali sintetici dannosi per l’ambiente.

 

Utilizzo di prodotti ecologici per la pulizia

L’utilizzo di prodotti ecologici per la pulizia della casa è un’altra soluzione ecologica da adottare. Molte delle tradizionali sostanze chimiche presenti nei detergenti possono essere nocive per la salute e per l’ambiente. Opta per prodotti biodegradabili e a base di ingredienti naturali come il bicarbonato di sodio o l’aceto, che sono altrettanto efficaci nella pulizia ma meno dannosi per l’ambiente.

 

Giardino ecologico

Se hai la fortuna di avere un giardino, puoi renderlo un’oasi ecologica. Utilizza tecniche di coltivazione biologiche e privilegia piante native e resistenti che richiedono minori quantità di acqua e pesticidi. Inoltre, la creazione di un’area di compostaggio ti permetterà di ridurre gli scarti organici e di creare un fertilizzante naturale per le tue piante.

 

Riduci, riutilizza, ricicla

Infine, riduci, riutilizza e ricicla i materiali nella tua casa. Riduci il consumo di acqua ed energia attraverso un utilizzo consapevole degli elettrodomestici e delle risorse. Riutilizza oggetti e mobili tramite la creatività e il restauro. Ricicla i rifiuti suddividendoli correttamente e sostenendo il riciclaggio dei materiali.

In conclusione, adottare soluzioni ecologiche per la tua casa è un passo importante verso uno stile di vita sostenibile. L’isolamento termico, l’utilizzo di energie rinnovabili, l’uso consapevole dell’acqua, l’illuminazione a LED, l’arredamento con materiali ecologici, l’utilizzo di prodotti per la pulizia eco-friendly, la creazione di un giardino ecologico e la riduzione, il riutilizzo e il riciclaggio sono tutti passi concreti verso una casa green.

Oltre a scegliere soluzioni ecologiche per la casa, opta per offerte luce e gas convenienti, che ti permetteranno di risparmiare denaro e allo stesso tempo utilizzare energia proveniente da fonti rinnovabili. Scegliere soluzioni ecologiche per la casa è un modo per essere consapevoli dell’impatto che abbiamo sull’ambiente e per creare un futuro migliore per le generazioni a venire.

Casa e risparmio: i consigli da seguire

Come risparmiare in casa

Anche se non abbiamo il controllo sull’economia, abbiamo la possibilità di controllare le nostre azioni.

L’aumento dell’inflazione, i prezzi del gas alle stelle e l’aumento dei costi delle utenze hanno portato a budget mensili esorbitanti, ma ci sono ancora molte possibilità per risparmiare denaro a casa. Che si tratti di fare il bucato in modo efficiente dal punto di vista energetico, cambiare la direzione del ventilatore a soffitto in base alla stagione o utilizzare coupon, abbiamo realizzato una guida ai più semplici modi per risparmiare sulle spese della casa.

Vediamo quali sono i consigli da seguire per risparmiare in casa.

Consigli per risparmiare

Prima di tutto è fondamentale tenere traccia delle spese quotidiane. Se sai dove stanno andando i tuoi soldi, sarà più facile apportare modifiche dove necessario. Ti basterà prendere carta e penna, un semplice foglio di calcolo o un’app o un tracker di spesa online gratuito. Una volta che hai i tuoi dati, organizza i numeri per categorie, come gas, generi alimentari e mutuo, e somma ogni importo. Usa la tua carta di credito e gli estratti conto bancari per assicurarti di aver incluso tutto.

Il consumismo di oggi ci porta a fare continuamente acquisti di cui non abbiamo davvero bisogno, quindi è importante chiedersi con completa onestà di cosa abbiamo bisogno. Per questo c’è la tecnica dei 30 giorni. Se sei tentato da un nuovo acquisto, segnalo su un’agenda e dopo 30 giorni chiediti se è ancora necessario.

È anche importante tagliare quelle piccole spese quotidiane come quelle legate all’acqua. Non comprare acqua in bottiglia: l’acqua in bottiglia sembra a buon mercato, ma diventa una spesa importante in base alla quantità utilizzata. Quindi opta per una brocca con filtro per l’acqua e puoi usare l’acqua del rubinetto. È più economico nel tempo ed è anche meglio per l’ambiente.

Per le spese legate alle utenze è anche possibile fare affidamento ad alcuni comparatori per trovare l’offerta più conveniente, come Chetariffa.it che indica l’offerta migliore del momento.

Minimizzare le spese di casa

Per riuscire a risparmiare sulle spese di casa è importante fissare un obiettivo di risparmio. Inizia pensando a cosa potresti voler risparmiare, sia a breve termine (da uno a tre anni) che a lungo termine (quattro o più anni). Quindi stima quanti soldi ti serviranno e quanto tempo potresti impiegare per salvarli.

Una volta stabilito il tuo obiettivo sarà più facile raggiungerlo prendendo qualche semplice accortezza.

Per risparmiare è buona abitudine mantenere pieno il congelatore. Infatti, quando tieni il congelatore pieno, funziona in modo più efficiente, consumando meno energia per mantenere il contenuto freddo.

Utilizza la lavatrice a pieno carico, infatti lavare metà carico di stoviglie è un modo rapido per sprecare acqua e detersivo per piatti.

Quando ci arrivano le bollette a casa legate all’energia elettrica ci viene un colpo, Ma è possibile risparmiare grazie a piccoli accorgimenti e sane abitudini. Spegni elettrodomestici e luci quando non servono. Acquista lampadine a risparmio energetico. Quando puoi, usa un ventilatore invece dell’aria condizionata o indossa un maglione invece di accendere il riscaldamento.

Riduci o elimina i pasti fuori casa. Cucinare più o tutti i pasti a casa può facilmente farti risparmiare 100 euro o più al mese. Lo stesso vale per il caffè. Prendi l’abitudine di preparare il caffè a casa da portare in ufficio per risparmiare sui caffè alle macchinette o al bar.

Per le spese legate all’abbigliamento o di altro genere, acquista di seconda mano. Esplora i negozi dell’usato, eBay e altre piattaforme online per gli articoli di cui hai bisogno. Inoltre, cerca i prezzi online prima di acquistare qualcosa in un negozio per determinare se un altro negozio vende lo stesso articolo a un prezzo inferiore.

Casa e risparmio energetico: le misure da prendere

Casa e risparmio energetico

Una delle domande che spesso ci si pone è: “Si può risparmiare energia elettrica in casa?”.

La risposta a questo quesito è affermativa. Certo che sì! Ma come? Quali sono gli accorgimenti che bisogna mettere in atto per rendere il nostro stile di vita più sostenibile e il luogo in cui viviamo sano e sicuro?

Vediamo di seguito quali sono le misure da prendere per ridurre il consumo di energia in casa e avere un basso impatto sull’ambiente.

Gli accorgimenti per risparmiare energia in casa: la scelta del fornitore di energia

Ridurre il consumo dell’energia elettrica in casa non è cosi impossibile. Basta avere buona volontà e mettere in atto delle misure adeguate che agevolino la riduzione degli sprechi.

Ma quali sono tali accorgimenti?

Una delle regole dalle quali partire per migliorare il proprio consumo di energia è la selezione di un fornitore di energia che consenta di disporre di una buona efficienza energetica.

Quest’ultima consiste proprio nell’ottenere il miglior rendimento e risparmio dall’energia in casa senza dover rinunciare alla qualità della propria vita.

Se siete alla ricerca di soluzioni che vi consentano di ridurre i consumi, allora iniziate con il consultare una classifica dei fornitori di energia elettrica presente in molti siti di comparazione, come CheTariffa.it, e valutate tra quelle proposte l’azienda che più risponde alle vostre esigenze e che vi garantisce un risparmio energetico idoneo a mantenere uno stile di vita qualitativamente alto e allo stesso tempo sostenibile e attento all’ambiente.

Questo è il miglior punto di partenza per un uso equilibrato dell’energia, ma non è l’unico modo per favorirne il risparmio.

Altri accorgimenti per risparmiare energia in casa

Oltre alla scelta corretta del fornitore di energia elettrica, sono molte altre le misure che occorre prendere in casa per risparmiare energia.

Il primo consiglio è quello di fare un uso consapevole dell’illuminazione in casa. Accertatevi che in casa le stanze che non sono al momento utilizzate abbiano le luci spente. Se ad esempio vi trovate in soggiorno a guardare la televisione e i vostri bambini si trovano a scuola, controllate adeguatamente che le luci del resto delle stanze.

Potreste anche scegliere di utilizzare per le diverse ambientazioni luci a LED che garantiscono, oltre ad un maggiore risparmio di energia in quanto a basso consumo, anche un risparmio in termini di durata, in quanto l’arco di vita di questa tipologia di lampade è molto più lunga rispetto a quelle tradizionali.

Un altro accorgimento sarebbe quello di scegliere elettrodomestici, come lavastoviglie, lavatrici o frigoriferi, con una classe energetica maggiore, ovvero quei prodotti che sull’etichetta riportano dopo la lettera “A” il “+”. In questo caso maggiore sarà la classe energetica dell’elettrodomestico, maggiore sarà la sua efficienza e di conseguenza più basso sarà il consumo.

Fare un corretto uso di altri elettrodomestici come il forno a microonde, il forno elettrico o il condizionatore è un’altra misura che può favorire il risparmio energetico e dei costi in bolletta.

Ma in che modo?

Ad esempio, per quanto riguarda il forno elettrico, bisogna stare bene attenti alle volte in cui questo viene aperto. Più saranno le volte in cui viene aperto, maggiore sarà la durata d’accensione del forno richiesta per la cottura completa dei cibi.

Inoltre, con il forno elettrico dovreste maggiormente prediligere la cottura ventilata, la quale fa circolare l’aria calda all’interno del forno velocizzando i tempi di cottura.

Il forno a microonde, invece, per sua natura è un ottimo alleato del risparmio energetico, in quanto i tempi di cottura sono minori e di conseguenza il consumo di energia si riduce della metà.

Infine, per quanto riguarda il condizionatore, nelle stagioni più calde dell’anno bisogna ricordarsi di accenderlo solo quando tutte le finestre in casa sono chiuse, cosi che l’aria fresca che fuori esce non si disperda all’esterno della casa, ma rinfreschi adeguatamente la stanza.

Ma questi non sono gli unici accorgimenti che si possono prendere. Altre misure idonee alla riduzione del consumo energetico, infatti, riguardano più l’aspetto più tecnico della casa e la sua architettura.

Avere una casa orientata in modo tale da sfruttare l’energia del sole è uno tra questi. Ma non solo, anche le stanze progettate in modo da catturare la luce del sole sono un ottimo modo per abbassare il consumo di energia.

Ad esempio le camere rivolte a sud hanno la possibilità di godere di una maggiore luce del sole e quindi di un migliore riscaldamento naturale, per questo bisognerebbe preferire posizionare in queste zone tutte quelle stanze che vengono ampiamente utilizzate durante il giorno, come il soggiorno, la cucina o la sala da pranzo.

In ultimo, un altro accorgimento da prendere in considerazione è l’isolamento termico della casa.

Come intuibile, da quanto detto sopra per il condizionatore, avere in casa materiali in vetro resina e finestre isolanti consentono di ridurre la dispersione del calore all’esterno della casa e di ridurre notevolmente quindi il risparmio di energia.

Per una vita sostenibile, mettere in atto questi accorgimenti è la soluzione migliore. L’ambiente è il luogo in cui viviamo quotidianamente e solo se tutto ciò che ci circonda è ben curato e sano anche la nostra vita riuscirà a raggiungere l’equilibrio e il benessere generale.

Le caratteristiche principali dei generatori di ozono domestici

purificatori d'aria

I generatori di ozono domestici possono disinfettare le stanze. Pertanto, sono ottimi modi per rendere la tua casa un posto migliore in cui vivere.

Batteri, virus e funghi vivono nella tua casa, anche se non puoi vederli. Vivere in una casa sana ti farà sentire più a tuo agio e calmo. Di seguito scoprirai cosa sono i generatori di ozono domestici.

Probabilmente non sai come funziona questo apparecchio, cosa può fare per te, le sue qualità ei suoi vantaggi. Sebbene questi dispositivi siano venduti in diversi negozi, molte persone non sono consapevoli di ciò che hanno da offrire.

Una casa sicura è sinonimo di benessere.

Cos’è esattamente l’ozono?

Ozono.
è considerato un componente naturale costituito da tre atomi di ossigeno.

Ogni volta che lo si utilizza per questo scopo all’interno (a casa, in ufficio, in macchina, ecc.), Si consiglia di aprire le finestre per ventilare. L’utilizzo dell’ozono è importante, in quanto consente di ottenere un senso di igiene essenziale in ogni spazio al giorno d’oggi.

Inquinanti nocivi L’ozono è caratterizzato da quanto sia efficace ed efficiente nel distruggere questi inquinanti.

È ora di rendere la tua casa un luogo più sano!

Caratteristiche dei generatori di ozono domestici
.

L’apparecchio è disponibile in diversi formati. I più comuni sono piccoli, che ti permettono di riporli in un armadio o su uno scaffale. Di solito pesano circa 2 libbre e sono facili da trasportare e spostare, poiché la maggior parte è dotata di maniglie.

È costituito da un filtro con una ventola da cui fuoriesce l’ozono. Sebbene funzioni con l’elettricità, è efficiente dal punto di vista energetico. Ciò significa che puoi lasciarlo acceso a lungo risparmiando energia .
All’interno dell’involucro metallico ci sono tra due o tre lampadine che producono rapidamente ozono. Pertanto, l’apparecchio può diffondere l’ozono in una stanza in pochissimo tempo.

Si consiglia di posizionare l’unità in una posizione elevata. In questo modo l’ozono si diffonde nelle zone alte e poi discende su quelle inferiori. Consigliamo inoltre di spostarlo di tanto in tanto.
L’apparecchio non è così bello da vedere. Questo perché assomiglia a un dispositivo robotico e non contribuisce in alcun modo alla decorazione. Fondamentalmente, devi usarlo allo scopo funzionale di pulire la tua casa .
Per quanto tempo dovresti far funzionare un generatore di ozono
Una donna che si rilassa nella sua casa pulita.

Un generatore di ozono disinfetta una stanza in un attimo.

La quantità di ozono che rilascia non presenta rischi per il sistema respiratorio. Tuttavia, un uso eccessivo può causare prurito agli occhi e tosse. Raccomandiamo di non esporvi a lungo.

la stanza è igienizzata poiché aiuta a prevenire contagi, infezioni e altre condizioni.

Questo è il modo migliore per migliorare le condizioni di vita della tua casa.

Sul mercato

Ricorda che dovresti fare le tue ricerche per prendere la migliore decisione di acquisto.

Il prezzo di solito varia. Dipenderà dalle dimensioni, dalla capacità, dal marchio e dalla qualità. Generatori di ozono di buona qualità di solito costano tra € 180 e € 250. Puoi acquistarne di più economici, ma potrebbero non funzionare come quelli più costosi.

Come puoi goderti l’aria pulita nella tua casa con le piante?
Come puoi goderti l’aria pulita nella tua casa con le piante?
A volte, usiamo le piante per l’arredamento senza renderci conto che non sono solo belle, ma possono anche portarci benefici per la salute, come l’aria pulita.

L’altra opinione

C’è una grande quantità di materiale scritto sull’ozono e sull’uso dell’ozono all’interno. Tuttavia, gran parte di questo materiale fa affermazioni o trae conclusioni senza prove e senza una solida scienza.

Nello sviluppo di generatori di ozono venduti come purificatori d’aria , l’EPA ha esaminato un vasto assortimento di questa letteratura, comprese le informazioni fornite da un produttore leader di dispositivi per la generazione di ozono. In linea con la politica dell’EPA di assicurare che le informazioni fornite si basino su dati scientifici affidabili, per lo sviluppo di questo documento si è fatto affidamento solo su risultati e conclusioni sottoposti a revisione tra pari e scientificamente supportati.

Introduzione e scopo

I generatori di ozono venduti come purificatori d’aria producono intenzionalmente il gas ozono. Spesso i fornitori di generatori di ozono rilasciano dichiarazioni e distribuiscono materiale che inducono il pubblico a credere che questi dispositivi siano sempre sicuri ed efficaci nel controllo dell’inquinamento dell’aria interna. Per quasi un secolo, gli operatori sanitari hanno confutato queste affermazioni. Lo scopo di questo documento è fornire informazioni accurate sull’uso di dispositivi che generano ozono in spazi interni occupati.

In che modo l’ozono è nocivo?

Le stesse proprietà chimiche che consentono ad alte concentrazioni di ozono di reagire con materiale organico al di fuori del corpo gli conferiscono la capacità di reagire con materiale organico simile che compone il corpo e potenzialmente causare conseguenze dannose per la salute. Se inalato, l’ozono può danneggiare i polmoni. Quantità relativamente basse possono causare dolore al petto, tosse, mancanza di respiro e irritazione alla gola. L’ozono può anche peggiorare le malattie respiratorie croniche come l’asma e compromettere la capacità del corpo di combattere le infezioni respiratorie. Le persone variano ampiamente nella loro suscettibilità all’ozono. Le persone sane, così come quelle con difficoltà respiratorie, possono avere problemi respiratori se esposte all’ozono. L’esercizio durante l’esposizione all’ozono provoca l’inalazione di una maggiore quantità di ozono e aumenta il rischio di effetti respiratori dannosi.

Utilizzo di erba artificiale per l’arredamento di interni

erba artificiale in casa? certo che si!

L’erba artificiale può essere un mezzo per portare la natura in casa. È come prendere un pezzo di campagna e metterlo in casa.

Ci sono molte idee per incorporare il colore verde nella tua casa. La maggior parte delle persone è abituata a vederlo nei dipinti, nei tessuti o nelle piante, ma puoi anche aggiungere verde con erba artificiale all’interno.

Portare la natura all’interno della casa è un modo semplice per rendere attraente la tua casa. Per fare questo, le persone di solito ripetono gli approcci tipici e tradizionali, ma altri materiali simulano la vegetazione e durano.

È giunto il momento per te di creare un arredamento originale e distinto. Invece di ripetere vecchie idee, puoi usare altri oggetti nuovi e insoliti.

Utilizzo di erba artificiale nel settore dell’ospitalità

Hotel, bar e ristoranti hanno avviato una nuova tendenza decorativa che cerca di applicare il colore verde alla vegetazione come l’erba artificiale. È usato in molti modi, per ottenere un aspetto più all’avanguardia.

Ovviamente viene utilizzato per pavimenti esterni ed interni . Tuttavia, ha altri usi. Ad esempio, per la parte inferiore di un bar, prova ad abbinarlo al legno o ai mobili in pietra o ardesia.

Inoltre, puoi usarlo sui muri o anche sui mobili. Coprire sgabelli e sedie con erba artificiale è stata di recente una tendenza calda. Rompe con la tradizione e apre nuove strade estetiche.

Gli albergatori cercano di offrire un’immagine unica per la loro attività.

Usare l’erba artificiale a casa

Il primo spazio che viene in mente con l’erba artificiale è il giardino. Ovviamente, questo è appropriato e si adatta bene, ma può essere trovato anche all’interno. Diamo un’occhiata a 4 modi per incorporarlo in base alla stanza:

Il tappeto in soggiorno o in camera da letto è una scelta unica. Assume un aspetto genuino come se fosse un piccolo prato. Questo tipo di arredamento è ispirato alla natura, così puoi sentirti come se fossi in campagna.
Se hai una veranda o una terrazza , aperta o chiusa, si adatta molto bene. Perchè è questo? Fondamentalmente perché mostra una certa informalità, differenziandosi nettamente dagli altri elementi di arredo del resto della casa.
Come accennato viene utilizzato nel settore dell’ospitalità, e si può anche utilizzare sulle pareti come se fosse vegetazione naturale che può essere accompagnata da fiori e altre piante.
Per quanto riguarda la copertura dell’intera parete, puoi dargli un po ‘di contrasto se il resto della stanza (pareti e soffitto) è in bianco o in un colore caldo. Va tenuto presente che il verde trasmette una certa freddezza e freschezza, quindi ha bisogno di essere controbilanciato da un altro tono.

Uno spazio chill-out

L’erba artificiale è perfetta se vuoi avere uno spazio chill-out dove puoi disconnetterti o avere amici. Come un tappeto o un tappetino, è davvero comodo e genera quella sensazione naturale che piace così tanto a tutti.

Sta benissimo con mobili in iuta o divani nei toni del bianco, scuro o caldo. Il benessere che fornisce ti permette anche di andare a piedi nudi. Inoltre, è facile da pulire e non si consuma facilmente. Per questo motivo è una buona alternativa.

5 modi per utilizzare l’erba artificiale per interni

Versatilità dell’erba artificiale
L’erba artificiale è ottima per i prati, ma non solo per i prati.

Poiché non è erba viva, puoi averlo ovunque tu possa installarlo. Non avrà bisogno di acqua o rifilatura, quindi non sarà necessario un grande sforzo per prendersene cura anche mentre è a casa tua.

In realtà è un’ottima scelta di interior design di facile manutenzione . Sembra anche fantastico e sarà sicuramente un punto di discussione ogni volta che avrai ospiti.

5  modi per utilizzare l’erba artificiale al chiuso

1. Putt green indoor

Non è necessario essere un milionario per avere un putting green su misura direttamente a casa tua, quando puoi costruirlo da solo. Tutto ciò di cui hai bisogno è erba artificiale e una grande punta da trapano.

Dovrai trapanare dove sarà il buco e poi stenderlo sopra l’erba. Taglia l’erba intorno alla buca con un taglierino e avrai il tuo paradiso del golf al coperto.

2. Mobili di rivestimento

Puoi usarlo vicino a una piscina coperta, per coprire sgabelli in un bar o anche un intero divano. Usa la tua immaginazione. Per coprire i tuoi mobili, acquista materiale sufficiente per coprirli correttamente, con abbastanza per creare una cucitura attorno ai bordi. Quindi, adatta semplicemente l’erba attorno ad esso.

3. Pavimentazione per aree gioco

Il bello dell’erba artificiale è che è atossica e molto morbida.

Ecco perché è perfetto per far giocare i bambini, dentro e fuori. Le scuole hanno deciso di installarli, poiché sono una superficie migliore del cemento e dei pavimenti duri per il gioco.

4. Transizione dall’interno all’esterno
In molte case ci sono aree in cui molte persone entrano ed escono.

Pensa al tuo portico o alla porta sul retro.

Ci sono molti passi che passano, ogni giorno. L’erba artificiale può sopportare l’uso intenso di queste stanze, oltre a conferire un aspetto fresco e unico alla tua casa. Ancora una volta, tutto ciò che devi fare è posare l’erba artificiale come un tappeto tradizionale.

 

5. Copri le pareti
Chi dice che l’erba artificiale deve rimanere sul pavimento?

Può essere utilizzato per rivestire le pareti per creare un aspetto davvero interessante e insolito.

Casa Verde per principianti

Ultimamente hai pensato di combattere l’aumento dei costi alimentari coltivando frutta fresca, prodotti e persino erbe aromatiche? Forse sì, ma non hai familiarità con il giardinaggio all’interno o all’esterno di una serra! Se il pensiero di integrare il tuo reddito riducendo i costi settimanali o addirittura mensili della spesa ti interessa; allora sei decisamente capitato nel posto giusto! In una società in cui sembra che l’unica cosa che non aumenta a un ritmo rapido siano i salari guadagnati attraverso i nostri campi di lavoro scelti, può essere utile tagliare i costi quando e dove è possibile. L’insicurezza alimentare è un problema più grande di quanto la maggior parte realizzerebbe in numerose città in tutto il mondo. Se vuoi imparare a coltivare prodotti freschi ma abbondanti a casa tua o in giardino, potresti aver sentito parlare di come una serra può aumentare le tue possibilità di successo. Non sai da dove cominciare? Non è un problema, poiché questo articolo ti spiegherà come usare una serra per i principianti! Cominciamo, va bene?

Coltivare i propri prodotti non ha solo vantaggi finanziari ma anche benefici per la salute con la mancanza di sostanze chimiche e conservanti utilizzati durante ogni fase del processo di coltivazione. Grazie a studi scientifici e clinici, c’è una maggiore esposizione e comprensione degli effetti negativi che le diverse sostanze chimiche e conservanti possono avere sul corpo umano. Con queste nuove scoperte, non dovrebbe sorprendere che numerose famiglie si stiano rivolgendo a frutta e verdura fresca per rafforzare il loro sistema immunitario e ridurre la quantità di materiale dannoso immesso nel loro corpo. Inoltre, i prodotti freschi possono aggiungere nuovi sapori ai piatti o aumentare il gusto di un preferito molto amato! Un breve riassunto, è una buona idea coltivare il proprio prodotto perché non solo è:

conveniente quando si cercano modi per ridurre il budget della spesa domestica, ma
è un’opzione più gustosa quando viene data la possibilità di scegliere tra prodotti freschi, in scatola o persino congelati, oltre ad essere
meno dannoso da inserire nel tuo corpo a causa della mancanza di pesticidi, prodotti chimici, conservanti ecc.

Una serra è una struttura in legno o metallo che è stata “murata” o circondata da teli di plastica. Altro materiale può essere utilizzato per le pareti di una serra, purché permetta alla luce di penetrare e all’aria di circolare. Ha generalmente la forma di un piccolo edificio con quattro pareti, un tetto e un unico punto di ingresso / uscita. Le serre possono essere acquistate già assemblate tramite il tuo negozio di ferramenta locale o persino i vivai, mentre alcuni negozi di ferramenta portano i “kit di serre”, che sono kit di base per costruire la tua serra. In alternativa, puoi acquistarli anche online!

Una serra riduce la possibilità che condizioni meteorologiche intermittenti e problemi stagionali possano ostacolare i progressi compiuti dal tuo giardino non solo durante il processo di germinazione dei semi (la fase iniziale per consentire a un seme di radicarsi e iniziare a crescere), ma anche durante la stagione cruciale della crescita . Consente inoltre al giardiniere di coltivare i propri prodotti in tutta comodità e può essere meno impegnativo fisicamente per chi ha dei limiti. La mancanza di richiesta fisica rispetto a un giardino esterno deriva dalla maggior parte delle piante che si trovano all’altezza della vita in file contrapposte a terra.

Una serra incoraggerà l’umidità necessaria per stimolare la crescita a rimanere nell’aria, consentendo anche il corretto controllo della temperatura necessario per determinati prodotti e piante. Offre protezione dalle intemperie e dai parassiti alle piante delicate e aumenta la durata della stagione di crescita rispetto a un giardino all’aperto. Alcune persone tendono a utilizzare una serra solo per l’inizio del processo di crescita prima di spostare le loro piante in un giardino esterno, mentre altre la usano tutto l’anno a causa di spazio, tempo o altre restrizioni. Nessuno dei due modi è errato, ma invece, il modo corretto di usare una serra è usarlo completamente come preferiresti!

Ecco alcune cose da considerare quando si tratta di costruire o acquistare la tua serra una volta presa la decisione di coltivare i tuoi prodotti. Per garantire una stagione di crescita positiva e produttiva, è consigliabile che la tua serra abbia le seguenti caratteristiche:

-Ampia altezza per piante più alte e te stesso
-Locale per impianti di riscaldamento e aria, se necessario
-Spazio per manovrare altre piante e te stesso intorno alla serra senza danneggiare le piante
-Plastica aderente o altro materiale riflettente come le pareti della serra per consentire alla luce di entrare ma impedire al calore e all’umidità di fuoriuscire
-La posizione corretta per fornire luce solare naturale o ombra, a seconda del clima

Ci sono alcune cose da considerare quando si tratta di costruire o acquistare la tua serra una volta che è stata presa la decisione di coltivare i tuoi prodotti. Per garantire una stagione di crescita positiva e produttiva, è consigliabile che la tua serra abbia le seguenti caratteristiche:

-Ampia altezza per piante più alte e te stesso
-Locale per impianti di riscaldamento e aria, se necessario
-Spazio per manovrare altre piante e te stesso intorno alla serra senza danneggiare le piante
-Plastica aderente o altro materiale riflettente come le pareti della serra per consentire alla luce di entrare ma impedire al calore e all’umidità di fuoriuscire
-La posizione corretta per fornire luce solare naturale o ombra, a seconda del clima


			

Case costruite da te

fai da te immobiliare

Tutto ciò che devi sapere sul costo, sulla procedura e sulla ricerca di un terreno per una nuova casa.


Hai sogni della tua casa autocostruita Lego-styleQuindi adori un set Lego e ti va di provare la versione per adulti: un gioco da ragazzi? Lungi dall’essere un gioco da ragazzi, costruire la propria casa è una delle mosse più grandi e coraggiose che tu abbia mai fatto. Ma può anche essere estremamente gratificante e un modo per creare una casa perfetta per te, dalle dimensioni del bagno alla forma della scala.

Inoltre, non è necessaria alcuna esperienza precedente in quanto è disponibile un sacco di aiuto di esperti. Ad esempio, il portale Self Build ti guida attraverso varie opzioni di costruzione, da case singole a costruzioni personalizzate in loco con altri. Ciò di cui hai bisogno è coraggio e dedizione. E quando finalmente entrerai, il senso di realizzazione che sentirai sarà imbattibile.

“Scegliere di costruire da zero piuttosto che rinnovare può portarti esattamente la casa che desideri”, afferma Paul Newman, direttore dell’auto-costruzione di Potton. “E poiché le proprietà di nuova costruzione sono classificate a zero per l’IVA, anche i costi sono ridotti.”

Scopri tutto ciò che devi sapere sull’acquisto, la vendita e il finanziamento con la nostra consulenza immobiliare

La nostra guida alle nozioni di base su come costruire una casa illustra come iniziare e cosa puoi aspettarti dal tuo budget.

Dove posso costruire e come posso trovare il miglior progetto?
Prima di tutto, decidi dove ti piacerebbe vivere, quindi contatta gli agenti locali e registrati con i portali di ricerca della trama online. Vale anche la pena andare in giro per identificare eventuali siti di riempimento o terreni. Controllare anche i consigli locali per le nuove domande di pianificazione – quindi rivolgersi direttamente al richiedente per evitare le spese di agente immobiliare. Anche le società di case personalizzate possono fornire suggerimenti.

PlotBrowser è un portale di ricerca online gratuito che include collegamenti alle ricerche delle applicazioni di pianificazione delle autorità locali in modo da poter controllare facilmente lo stato di pianificazione di un diagramma.

Quando hai la tua trama, contatta il consiglio locale per scoprire come ottenere l’autorizzazione per la pianificazione – trova i dettagli su come farlo nel portale di pianificazione del governo . se la tua trama ha già questo, verifica che l’approvazione della pianificazione sia ancora attuale. I vicini possono anche avere voce in capitolo in ciò che costruisci, quindi parlane attraverso i piani per metterli dalla parte.

Posso sostituire un edificio esistente?
Sì, quindi non scartare i lotti con proprietà su di essi. Puoi anche usare parte del tuo giardino per una nuova casa. I costi di demolizione sono relativamente economici (circa £ 5.000- £ 15.000, a seconda delle dimensioni e della posizione della proprietà).

Se un edificio non è sicuro (e non elencato), l’ufficio di pianificazione dovrebbe supportare la demolizione del sito. Ma assicurati che permetteranno la tua sostituzione, specialmente se è più grande dell’originale o se vuoi posizionarlo altrove sulla trama.

Quanto costa costruire una casa?

Oltre alla tariffa della trama e alle eventuali spese legali risultanti, circa £ 1.500- £ 3.000 al mq è una guida equa per i costruttori di auto-costruzione. Ci sono costi aggiuntivi che potrebbero farti inciampare. Ad esempio, il prezzo della connessione ai servizi dipende dalla vicinanza della trama alle forniture esistenti.

Hai un mutuo se costruisci la tua casa?
Puoi finanziare la costruzione di una casa con un mutuo, sì. Anche se avrai bisogno di un deposito ragionevolmente grande (almeno dal 15 al 20%), sia per il terreno che per i costi di costruzione.

Innanzitutto, dovrai impostare – e attenersi a – un budget realistico per l’acquisto di terreni e i costi di costruzione. È fondamentale per il successo del tuo progetto. Fattore in un fondo di emergenza di almeno il 10-15% del budget che ha coperto il finanziamento fin dall’inizio. No, e potresti trovare i soldi difficili da trovare.

Prendi una “decisione in linea di principio” da un creditore ipotecario prima di iniziare a cercare un appezzamento di terreno, in modo da sapere esattamente quanto puoi prendere in prestito.

Il denaro per i progetti autocostruiti viene rilasciato in più fasi man mano che la costruzione procede. Di solito dopo il completamento di una fase, ma a volte prima, il che è molto meglio per il tuo flusso di cassa.

Suggerimento : BuildStore spiega le opzioni di finanziamento self-build e include guide su come funzionano i mutui self-build. I suoi broker ipotecari possono anche aiutare a garantire finanziamenti.

Chi costruirà la mia casa?

Il percorso più popolare è commissionare a un architetto o uno sviluppatore la progettazione e la costruzione della tua casa. Questo tipo di soluzione chiavi in ​​mano, che include l’autorizzazione alla pianificazione e le spese di progettazione, è il percorso più rapido e meno stressante.

Le società specializzate in kit casa spesso offrono una gamma di pacchetti, a seconda del budget e di quanto vuoi fare da solo. Può essere tanto semplice quanto realizzare e installare una struttura in legno, fino alla correzione finale e alla decorazione. Un altro percorso popolare è quello di assumere un’impresa edile locale con il responsabile del sito, che lavorerà ai tuoi disegni.

Come posso mantenere bassi i costi?

Impegnarsi presto nella progettazione, poiché apportare modifiche durante la creazione può rivelarsi costoso.
La gestione dei progetti della tua build può far risparmiare circa il 15-20 percento dei costi di build, ma assicurati di avere il tempo, l’energia e il nous necessari per ricercare i materiali migliori, contrattare i prezzi e reperire e gestire gli scambi in modo efficiente. Se hai le competenze e il tempo disponibili, una build completamente fai-da-te è senza dubbio la via più economica, ma raramente la più veloce.
Mantieni il design semplice e puoi costruire una confortevole casa a quattro letti con un ingombro di 150 mq per circa £ 150.000-200.000.
Ricorda di conservare le tue ricevute, poiché anche se pagherai l’IVA in anticipo, puoi richiederlo una volta completata la compilazione.

Pavimenti ecologici: tutto ciò che devi sapere sui pavimenti sostenibili

pavimenti green

È tempo che il tuo pavimento diventi verde?

Diventa verde da zero, con opzioni di pavimentazione che sono tanto sostenibili quanto eleganti. Con più attenzione alla vita “verde” che mai, molte aziende stanno migliorando le credenziali ecologiche dei loro pavimenti, apportando modifiche ai materiali utilizzati e alla loro provenienza.

Il divario nel mercato delle pavimentazioni ecologiche si sta colmando, non con qualcosa che non abbiamo mai visto prima, ma con una gamma più varia di design, in modo da poter fare scelte sostenibili senza sacrificare lo stile.

Cos’è la pavimentazione ecologica?
La considerazione principale è la sostenibilità. In altre parole, i materiali provengono da una fonte rinnovabile? Ad esempio, un tappeto interamente realizzato in lana è sostenibile: le pecore ricrescono ogni anno i loro soffici cappotti senza impatto sull’ambiente, quindi è una risorsa che può essere facilmente reintegrata.

È anche importante considerare se può essere riciclato al termine della sua durata di vita e i trattamenti chimici coinvolti nel processo di produzione: meno è, meglio è. Anche la durabilità è un fattore; la pavimentazione di breve durata potrebbe sembrare adorabile, ma tra qualche anno contribuirà alle discariche.

I pavimenti in legno non devono essere rigenerati per essere ecologici. In generale, più rare sono le specie arboree, meno sostenibile è, il che significa che querce e pini coltivati ​​comunemente sono buone opzioni ecologiche. Scegli un fornitore che fornisce legname da foreste gestite con il logo FSC, come The Natural Wood Floor Company. “Attuiamo anche una politica sui rifiuti dello 0% durante tutto il nostro processo di produzione, quindi il prodotto finale è bello e fa bene all’ambiente”, afferma il regista Peter Keane.

  1. Dai un tocco retrò al materiale per pavimentazioni con un lino naturale nel tuo corridoio

Realizzato con olio di semi di lino naturale e farina di legno, questo rivestimento per pavimenti retrò sta subendo un rilancio. Oltre ai suoi attributi verdi, la sua funzionalità semplice e la sensazione di morbidezza sotto i piedi lo rendono una scelta pratica per le case di famiglia. Sinclair Till offre un servizio su misura, tagliando il linoleum a mano su qualsiasi modello o disegno. Oltre alle opzioni solide e multicolori, la sua gamma comprende anche motivi in ​​marmo, simil pietra e maculati.

  1. Il sughero caldo è sia riciclabile che insonorizzato, perfetto per le famiglie rumorose

Biodegradabile e riciclabile, il sughero ha incredibili credenziali ecologiche. “Caldi, insonorizzati e morbidissimi sotto i piedi, i pavimenti in sughero sono sorprendentemente resistenti”, afferma Paulo Rocha, responsabile prodotto e sviluppo di Granorte. “Sono perfetti per le case occupate.”

  1. Crea un pavimento unico per la tua casa con piastrelle di recupero

Perché acquistare nuovi quando potresti riutilizzarli? Sia che tu stia cercando semplici pianure o ornati disegni encausto, Bert & May ha una vasta collezione di piastrelle antiche. La terracotta è un’altra popolare opzione usata. È disponibile nella maggior parte dei cantieri di bonifica, ma probabilmente dovrai pulire le piastrelle prima del montaggio.

  1. Illumina ogni stanza con materiali in gomma colorata

La gomma è disponibile in una varietà di colori vivaci ed è naturalmente resistente all’acqua e allo scivolamento, quindi è l’ideale per le case indaffarate. Evita le versioni sintetiche, che possono rallentare lentamente. Consigliamo The Color Flooring Company. “I nostri pavimenti in gomma sono realizzati con materiali naturali ed hanno ottenuto le certificazioni ecologiche”, afferma Lena Corner, direttore di The Color Flooring Company.

  1. Prova un pavimento in fibra intrecciata nel corridoio o in cucina

La pavimentazione naturale offre un aspetto rustico resistente e capace di nascondere lo sporco. Realizzate con fibre vegetali, le trame variano: alcune sono morbide, altre ruvide, come la fibra di cocco. “Le sue fibre robuste lo rendono perfetto per le stanze ad alto traffico, ma meno adatto in aree umide come i bagni “, afferma Guy Gibbon, amministratore delegato di Sisal & Seagrass.

Abbina pavimenti naturali con legno stagionato e tonalità della terra per una sala da pranzo in stile rustico.

  1. Il cemento in stile country non è solo per cucine e bagni

Con il suo aspetto industriale e le sue qualità facili da pulire, il cemento lucidato è una scelta di pavimentazione sostenibile che sta guadagnando popolarità. Mentre le finiture super eleganti sono più adatte alle abitazioni contemporanee, sono disponibili anche opzioni più rustiche e opache. La scelta ovvia per cucine e bagni,

funziona sorprendentemente bene anche in soggiorno e sala da pranzo. Le imperfezioni naturali le conferiscono una consistenza fantastica, apportando una calda sensazione di benessere se abbinata a mobili e accessori morbidi. Lazenby produce calcestruzzo utilizzando materiali riciclati e fornitori locali per ridurre ulteriormente l’impronta di carbonio.

Quale tipo di pavimento è il migliore per camere da letto e altre stanze?
In ogni stanza pensa a cosa funzionerà sia nel tuo schema interiore che nella vita di tutti i giorni. Se il calore è fondamentale, prendi in considerazione gli isolanti termici naturali, come il sughero o la lana: ridurrai i costi energetici ed è migliore per l’ambiente rispetto al riscaldamento a pavimento. Se vuoi il legno naturale, perché non cercare le opzioni di recupero? Oppure scegli aziende che sfoggiano il logo FSC, una garanzia che il loro legname proviene da foreste sostenibili.

Per la camera da letto, il calore e il comfort saranno probabilmente in cima alla lista, rendendo il tappeto in lana al 100% l’opzione migliore. Scegli un tappeto a strisce per creare un look classico nella tua stanza o prova qualcosa di più unico con uno stile a spina di pesce sottile in una tonalità neutra.

Come mantieni il tuo pavimento sostenibile?

Dopo aver posato il pavimento, assicurati di continuare il buon lavoro usando prodotti per la pulizia ecologici. Ecover o metodo sono entrambi prodotti ecologici che sono disponibili in più supermercati. In alternativa, prepara il tuo detergente per pavimenti in legno naturale con parti uguali di acqua calda e aceto, oppure dai un ulteriore tocco di brillantezza con una miscela di acqua calda, olio d’oliva e succo di limone.

5 Vantaggi del vivere in una casa verde

vantaggi di avere una casa green

Ci sono numerosi vantaggi nel vivere in una casa verde. Per condividere alcuni dei punti chiave, la nostra redzione ha posto la domanda ai suoi esperti, o ACE, per parlare di alcuni dei vantaggi di vivere in una casa ecologica ed efficiente dal punto di vista energetico.

Quali sono i vantaggi di vivere in una casa verde?

Scott Flynn, direttore principale di Flynner Building Co.

Ci sono cinque principali vantaggi per vivere in una casa verde, tutto da un migliore ritorno sull’investimento ad avere un impatto ambientale positivo:

Un ambiente domestico più sano grazie a una migliore qualità dell’aria interna.
Una casa più confortevole a causa delle minori variazioni di temperatura.
Un ritorno sull’investimento grazie al risparmio energetico e ai minori costi di manutenzione.
Un impatto ambientale positivo.
Una riduzione nell’uso delle risorse naturali.


Farah Ahmad, studente di architettura del quinto anno al New York City College

Ci sono molti vantaggi associati al vivere in una casa verde! Mentre potrei suddividerli in cinque, trovo che possono essere separati in tre argomenti principali:

Benefici economici: i materiali durevoli durano a lungo, non solo sono sostenibili, ma risparmiano il costo della sostituzione e la manutenzione regolare. Controlla i regolamenti del tuo governo locale; alcuni stati offrono incentivi, come sconti fiscali, per vivere in una casa verde. Le case verdi offrono risparmi a lungo termine. Le case verdi utilizzano meno energia, risultando in bollette più economiche. Accoppiato con questo vantaggio è il fatto che il valore della vostra casa sarà molto più alto! I consumatori sono attratti da minori costi di utilità e manutenzione.


Impatti ambientali: l’ambiente naturale ha un impatto positivo. L’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e pulite riduce la dipendenza da combustibili fossili e altre fonti di esaurimento. Il processo di costruzione di una casa tradizionale emette da solo molti rifiuti di costruzione. La riciclabilità dei materiali riduce quindi le emissioni negative sull’ambiente.
Salute: le case ecologiche sfruttano materiali non tossici. Durante la costruzione, nell’aria vengono emessi meno rifiuti tossici. Oltre il 90 percento delle emissioni di gas serra derivano dalla combustione di combustibili fossili!

Tale combustione produce anche altri inquinanti atmosferici. Ci sono anche sistemi di ventilazione più puri nelle case ecologiche: l’aria è più pulita. Invece di riciclare l’aria interna viziata, l’aria esterna fresca viene continuamente introdotta in casa, promuovendo un ambiente interno più sano.
Melissa Rappaport Schifman, principal presso Resonance Companies

La cosa bella della parola “verde” è che cattura due delle cose più importanti a cui la maggior parte della gente si interessa: la loro salute e il loro denaro. E c’è una meravigliosa terza ragione per diventare verdi: i vantaggi della comunità a lungo termine, perché è meglio per il pianeta.

Dato che di recente abbiamo ottenuto la nostra certificazione LEED Gold (ho scritto su tutto il processo nel mio blog ), sento di avere una buona padronanza dei benefici di vivere in una casa verde. Ecco i nostri primi cinque:

Bollette energetiche più basse Verde significa migliore isolamento, condutture strette, porte e finestre sigillate, riscaldamento e raffreddamento efficienti, illuminazione ed elettrodomestici efficienti. Tutti insieme ci ripagano nel tempo con bollette elettriche e gas più basse (naturalmente può contribuire a pagare di meno l’attivazione della tariffa luce e gas più adatta: per individuarla, conviene utilizzare un comparatore di offerte come CheTariffa.it).
Bollette dell’acqua più basse Verde significa rubinetti e soffioni a basso flusso, servizi igienici a doppio scarico, sistemi di irrigazione efficienti e gestione delle acque piovane sul posto, il che porta a una diminuzione delle bollette dell’acqua.
Qualità dell’aria interna salubre. Verde significa che vernici, adesivi, sigillanti e finiture sono a basso VOC in modo da non puzzare e causare malattie respiratorie. Significa che l’aria fresca viene introdotta in casa, i filtri dell’aria funzionano, quindi respiriamo aria pulita. Significa anche prevenzione delle muffe, disinfestazione non tossica e detergenti per la casa non tossici. Tutto ciò porta a una migliore qualità dell’aria interna ea una casa più salubre, risparmiando anche denaro.
Più durevole. Verde significa costruzione di qualità che dura più a lungo di un prodotto comparabile. Nel tempo, risparmiamo sui costi di manutenzione e sostituzione.
Aumentato il valore della casa. Mentre non abbiamo ancora testato questo perché la nostra casa non è in vendita, gli studi hanno dimostrato che il valore di un edificio aumenta del 3-5% quando è verde. Questo può fare una grande differenza nel mercato di oggi.
La tua casa è in genere la tua più grande risorsa, quindi ha senso investire in essa con saggezza. Gli investimenti verdi, a mio avviso, sono tra i migliori che si possano fare.