Idee per scaffali da bagno: la soluzione perfetta per tenere a bada il disordine

scaffali per tutti i gusti: il bagno.

Un bagno può contenere più di quanto tu abbia mai immaginato: hai solo bisogno di alcune idee di scaffalature intelligenti per tenere a bada il disordine

Alla ricerca di idee per scaffali da bagno? Nonostante sia una delle stanze più utilizzate della casa, un bagno è spesso uno degli spazi più piccoli e può facilmente cadere in fallo di una vita familiare impegnata e mancanza di organizzazione. Ma se stai annegando in un mare di prodotti di bellezza o sei invaso da asciugamani di ricambio, i nostri esperti hanno il know-how per aiutarti a raggiungere un equilibrio calmo nel tuo bagno con alcune idee intelligenti per lo scaffale.

Quindi, se hai un piccolo bagno ma un sacco di disordine, continua a leggere per scoprire 10 modi diversi di organizzare il tuo spazio, che si tratti di graziosi armadi vintage o idee di scaffalature del bagno a malapena lì.

  1. Crea una funzione del tuo spazio di archiviazione
    Le scaffalature e lo stoccaggio del bagno non devono essere noiosi e semplicemente pratici. Rendi i tuoi articoli da toeletta da bagno una caratteristica a pieno titolo mostrando graziosi saponi, soffici asciugamani e fogliame fresco su una scaffalatura per scale esteticamente piacevole.
  2. Appendere
    Spesso la stanza più piccola della casa, ha senso utilizzare le pareti il ​​più possibile nel bagno. Solo alcuni ganci sul retro della porta possono essere di grande aiuto, ma per qualcosa con un po ‘più di impatto, perché non provare ad appendere un binario che raddoppia come uno scaffale per riporre gli asciugamani in cima? Utilizzalo per appendere i cestini portaoggetti e per aggiungere tocchi affascinanti, come fioriere sospese, per respirare la vita nello spazio.
  3. Aumentare con le scaffalature di una scala
    In una piccola casa può essere complicato conservare pezzi voluminosi come le scale. Prendi in considerazione l’idea di realizzare il tuo multiuso: una vecchia scala a telaio in legno occupa poco spazio quando è appoggiata a un muro ma fa una visualizzazione improvvisata per asciugamani da bagno, lozioni e pozioni che è ottima anche per gli affittuari, poiché non richiede alcun fissaggio muri. Quindi, nelle occasioni in cui è necessaria la scala per sostituire una lampadina, è facile ripulirla.
  4. Crea un display accattivante
    Spesso la stanza più piccola della casa, ha senso utilizzare le pareti il ​​più possibile nel bagno. Solo alcuni ganci sul retro della porta possono essere di grande aiuto, ma per qualcosa con un po ‘più di impatto, perché non provare a correre uno scaffale aperto per la stanza. Per uno sguardo drammatico nel tuo bagno, prova a dipingere scaffali dello stesso colore delle tue pareti, quindi usali per mostrare una collezione, come questi specchi antichi decorati.
  5. Lavora in un angolo
    piccoli bagni possono ancora essere riposti in un sacco di spazio! Questa piccola serie di ripiani incassati è nascosta ma riesce comunque a mettere in ordine un sacco di disordine. Ottimo se non sei benedetto con lo spazio o per l’ideale per un guardaroba.
  6. Pensa fuori dagli schemi

Adoriamo questa idea di scaffalature per il bagno. Le vecchie cassette di frutta sono state progettate per contenere carichi pesanti e, come tali, sono più che all’altezza del compito di fungere da deposito nel bagno. Aggiungendo un’atmosfera accogliente di campagna, usali impilati in un angolo per un’unità di scaffali improvvisata o fissali alle tue pareti come stravaganti scaffali.

  1. Ripensare le scaffalature da incasso

Per un bagno in stile marocchino, aggiungi alcuni ripiani incassati sopra una vasca da bagno indipendente – non solo daranno un bagliore meraviglioso quando vengono aggiunte le candele, ma sono anche ottimi per conservare gli articoli da toeletta a portata di mano della vasca.

Ristrutturazione: 7 idee di design eleganti e alla moda per case open-concept

casa open space dopo la ristrutturazione

Con il restringimento delle planimetrie, sembra che quasi ogni casa stia adottando un concetto di open space.

Anche i nuovi appartamenti sono dotati di una cucina aperta. Quindi, se stai abbracciando questa tendenza open-concept e vorresti sfruttare al meglio il tuo spazio compatto, considera queste idee intelligenti durante la tua ristrutturazione!


Installa pannelli impilabili scorrevoli che si adattano perfettamente, così puoi avere un soggiorno più spazioso o una stanza per gli ospiti chiusa quando necessario.


Trasforma la tua isola cucina in una caratteristica decorativa. Funzionale e aggiunge un punto focale!


Crea un atrio d’ingresso progettando un divisorio con alcuni scaffali aperti che consente la luce. Questo aiuta a mantenere un layout aperto e offre molto spazio di archiviazione allo stesso tempo.


Sfoca i confini tra la camera da letto e il bagno portando fuori il lavandino! Ciò fornisce uno spazio bagno più spazioso, consentendo all’area del lavandino di funzionare anche come tavolo da trucco.


Al posto delle porte e delle partizioni scorrevoli, vai per gli archi che portano un elemento decorativo, se hai bisogno di mettere in uno spazio ristretto.


Fai lavorare i tuoi mobili da incasso due volte più duramente! la console TV può anche diventare il “backsplash” per una fila di contatori.


Utilizzare tende o tende invece di partizioni per separare le aree private in base alle esigenze

Passi per organizzare la tua cucina dopo un trasloco

traslocare la cucina

La cucina dovrebbe essere la prima stanza ad essere disimballata perché è l’unica area della casa in cui accadono molte cose, inclusa la preparazione dei pasti e una riunione di famiglia.

Con questo in mente, lo spazio deve essere funzionale, organizzata e confortevole. Questo può essere difficile per piccoli spazi cucina o per aree più grandi che hanno poco spazio sul bancone o poche aree di stoccaggio.

Aree principali nella tua cucina

Queste aree includono la stufa, il lavandino, il frigorifero e il banco principale dove farai la maggior parte della preparazione del cibo. Ora ricontrolla la lista dei tuoi articoli per valutare con quali cose lavorerai di più. Di solito, questi articoli includono pentole, taglieri, coltelli, posate, piatti, strofinacci, spezie, ecc. Questi sono anche gli oggetti che dovresti disfare per primo.

Raccogli le tue scatole

Se hai accuratamente etichettato la scatola per riflettere il suo contenuto, allora dovresti avere una buona idea di cosa è contenuto in ogni scatola. Se non sei sicuro, ordina attraverso ognuno di essi, scartala gli oggetti più grandi e fai un bilancio di ciò che devi ordinare e organizzare. È importante farlo prima per assicurarsi che quando si posiziona un oggetto in un armadio o in un cassetto non si debba spostarlo di nuovo.

Inizia il disimballaggio

Poiché il lavandino è l’area che viene utilizzata di più e la stufa è al secondo, valutare l’armadio e lo spazio del cassetto che circonda il lavandino.

Notare la quantità di aree di memoria che sono le più vicine e più accessibili a queste aree, cioè, ad un’altezza dove è necessario fare poco da raggiungere. Iniziare a disimballare gli oggetti più essenziali, quelli che usi ogni giorno, e posizionarli negli spazi accessibili in ordine decrescente.

Ad esempio, le posate saranno accessibili quotidianamente, quindi posizionare le posate nel cassetto immediatamente a destra del lavandino (se si è destrimani), quindi riporre gli strofinacci e i panni nel cassetto successivo, quindi i libri di ricette nel cassetto sotto quello contenente gli asciugamani.

Organizza le tue cose

Il metodo di smistamento descritto in precedenza si applica anche allo spazio dell’armadio.

Piatti, tazze, bicchieri e ciotole di cereali che verranno utilizzati ogni giorno dovrebbero essere collocati su scaffali all’altezza degli occhi o inferiori.

Poiché gli occhiali vengono utilizzati più dei piatti, possono essere collocati in un armadio più vicino al lavandino all’altezza degli occhi per facilità d’uso. Gli oggetti che usi meno spesso, ma ancora spesso, possono essere posizionati dietro oggetti più usati o su uno scaffale più in alto.

Pentole e padelle devono essere conservate vicino alla stufa, insieme ai loro coperchi. È inoltre possibile utilizzare il cassetto sotto la stufa per oggetti più grandi che non si possono usare tutti i giorni, come teglie, teglie o piatti in casseruola.

Conservare gli articoli che non vengono utilizzati quotidianamente negli armadi sopra il frigorifero o la stufa. Gli oggetti più pesanti dovrebbero essere conservati sugli scaffali vicino al pavimento. Saranno più facili da accedere e non dovrai preoccuparti che cadano.

Tenere le sostanze tossiche in aree difficili da raggiungere. Se hai bambini piccoli, tieni tutti i prodotti per la pulizia negli armadietti in alto, fuori dalla loro portata. In caso contrario, saponi, detersivi e detergenti possono essere mantenuti sotto il lavandino.

Metti via cose speciali

Buoni piatti, porcellane e altri oggetti per occasioni speciali possono essere conservati in armadietti di porcellana, tavoli da buffet o armadietti a cui non accederai ogni giorno. Mantenerli in un’area fuori mano garantirà che siano tenuti al sicuro.

Organizza la tua dispensa

Conservare i prodotti in scatola e il cibo secco separatamente dai piatti. Le spezie possono essere tenute vicino alla stufa. Preferiamo un cassetto per le spezie; etichettare le parti superiori dei barattoli ci consente di cercare rapidamente le spezie di cui abbiamo bisogno. Altre opzioni sono carrelli delle spezie che siedono sul bancone o rack che pendono sul fornello. Basta ricordare che le spezie devono essere conservate in un luogo asciutto e fresco per mantenere la freschezza.

Prepara una lista

Per gli armadietti che contengono più oggetti, potresti voler tenere un elenco di contenuti all’interno delle porte degli armadietti. Dopo la nostra ultima mossa, abbiamo fatto questo in modo da non passare molto tempo a cercare oggetti. Una volta che ci siamo sentiti più familiari nel nostro nuovo spazio, abbiamo eliminato le liste

Ristrutturazione: cosa succede all’interno degli armadi da cucina?

restaurare gli armadi all'interno

La ristrutturazione dei mobili da cucina è una delle opzioni di revisione più popolari perché, oltre a ottenere mensole di alta qualità rimodernate, si paga una frazione del prezzo.

Per questo processo, scegliete lo stile e la finitura della porta, e facciamo un lavoro completo per rinforzare i componenti strutturali dell’armadio e applicare la nuova superficie. Il risultato finale sono eleganti mobili che sembrano nuovi, splendenti più che nuovi.

Ma … all’interno degli armadietti? Cosa succede lì?


Il restauro aggiorna l’esterno, non l’interno del mobile
Quando i vostri armadi sono stati originariamente progettati, costruiti e installati, c’è la possibilità che gli interni siano abbinati o finiti allo stesso modo negli esterni. Inoltre, potrebbe non essere affatto così. In entrambi i casi, quando si sceglie di aggiornare gli armadietti all’esterno, è possibile che gli interni degli armadietti non corrispondano più. Forse gli interni erano chiari e ora stanno diventando più scuri, o viceversa.


Ecco alcune delle opzioni disponibili quando aggiorni l’esterno dei tuoi armadi da cucina.

Non lasciatevi sorprendere dai piccoli dettagli della cucina

Quando i proprietari di casa iniziano una ristrutturazione della cucina, spesso scoprono che la loro prospettiva si focalizza ossessivamente su cose che non influenzano realmente il quadro generale quanto potrebbero pensare di farlo. Tornare indietro dalla micro-visualizzazione per un momento e valutare la tua cucina dal punto di vista dell’immagine. Quanto saranno visibili o ispezionati i tuoi armadi interni?

Considera il contrasto interno come elemento di design

Inoltre, tieni presente che i contrasti sono un elemento importante del buon design della cucina. Il contrasto scuro / chiaro che hai tra le superfici esterne e interne dell’armadio potrebbe non essere affatto negativo. Se gli interni sono in buone condizioni, alcuni proprietari di case e designer accolgono anche questi contrasti. Inoltre, ricorda che una volta che i cabinet sono stati caricati di nuovo, non ci sarà ancora molto spazio interno visibile, quindi questa preoccupazione potrebbe essere un non-problema quando tutto è stato detto e fatto.

Rivedi lo stile dei tuoi mobili da cucina con con gli aggiornamenti attuali di organizzazione.


Se stai ristrutturando, le probabilità sono che i tuoi armadi abbiano 10 anni o più, e da allora gli interni dei mobili hanno fatto molta strada.

Al giorno d’oggi, le soluzioni di archiviazione abbondano. Dalle scaffalature estraibili agli spazi di archiviazione personalizzati per pentole, padelle e stoviglie, le soluzioni di storage appena installate miglioreranno automaticamente il modo in cui i tuoi mobili appaiono quando sono aperti.


Lungo le stesse linee, la riconfigurazione degli interni del mobile può consentire di eliminare alcuni degli armadietti della cucina, lasciando spazio per alcuni degli extra di rimodellamento della cucina che non ritenevi di avere spazio. Potresti scoprire che ora c’è uno spazio angolare disponibile per un angolo per la colazione o un centro messaggi per le famiglie.

Metti al centro la tua energia creativa all’interno degli armadietti

Hai del tempo libero e un talento per la lavorazione? Potresti essere creativo con una soluzione fai-da-te, ad esempio rivestendo la parte posteriore e le pareti interne dei tuoi armadi con motivi decorativi autobattivi. Questo è particolarmente attraente quando accoppiato con vetrine ma può creare un elemento di design unico ed elegante all’interno di qualsiasi armadio.

Quando restauri un mobile non lo fai a pezzi…

Se semplicemente non riesci a trovare un modo per accettare che gli interni dei mobili siano diversi, allora potrebbe essere semplicemente che il restauro non è l’opzione migliore per te. Tutti i mobili della nuova cucina saranno in grado di fornirti la consistenza che brami sia per l’esterno che per l’interno. Certo, questo comporterà un prezzo più alto, ma almeno sarai veramente soddisfatto del prodotto finale.

Camping Quest’estate? 5 cucine da campo che soddisfano tutte le tue esigenze

camping e buona cucina!

L’aria aperta è molto affascinante – acqua, cielo, boschi, montagne! Una pausa dalla tecnologia e dal tuo vicino rumoroso! Ma non è dotata di una cucina. No, devi occupartene tu stesso se ti avventuri in mezzo alla natura e pianifichi di fare la tua preparazione culinaria. Ovviamente si potrebbe fare grossolanamente, ma se si desidera un piccolo aiuto con la conservazione, l’organizzazione e la pulizia del cibo, allora una di queste cinque cucine da campo è un acquisto utile.

1 Cabina’s Standard Camp Kitchen, $ 129,99 da Cabela’s.

Un ottimo rapporto qualità / prezzo, la cucina da campo standard di Cabela si adatta a un sacco di cose. Ha tre superfici, un lavello in PVC con scarico, ripiani laterali per un sacco di conservazione degli alimenti e si ripiega in una custodia di facile trasporto.

2 Outdoorsman Camp Kitchen, $ 349 – $ 499 da My Camp Kitchen.

Un’opzione più elaborata per coloro che amano “glamping”, questa cucina da campo in legno di betulla presenta tre vani portaoggetti, una mensola scorrevole con porta coltelli magnetico, due cassetti per spezie, utensili e argenteria e porte dell’armadio che si trasformano in superfici da appoggio.

3 Grub Hub Camp Kitchen, $ 379 da Grub Hub.

The Grub Hub è fatto apposta per le persone all’aria aperta in movimento. Mountain bike, pesca, arrampicata su roccia, ecc. ,che non vogliono sacrificare nulla nel modo in cui la loro cucina da campo . È costruito per la super organizzazione. E viene fornito con un tavolo, una piattaforma di stufa, un portasciugamani di carta, una torre di lanterna, persino un lavello della cucina! Eppure è ancora facile crollare e trasportare.

4 Field Kitchen K120P.

$ 925 da Kanz Outdoor: vuoi una stufa completa mentre sei fuori allo stato brado? È possibile ottenere la cucina da campo equipaggiata con una stufa a doppia alimentazione a propano. Ha anche un cassetto argenteria, e ripiani e divisori per riporre pentole.

5 GSI Outdoor Gourmet Camp Kitchen.

$ 199,95 da Amazon: Non sopporto il fatto di non avere un posto dove lavare i piatti? Nessun problema qui! Questa cucina è dotata di un doppio lavabo e rubinetto (piede) pressurizzato.


Hai una cucina da campo preferita che ti piacerebbe portare con te in mezzo alla natura?

10 idee di mobili lavello e da da cucina fai-da-te

Modi unici per personalizzare i tuoi armadi da cucina


Gli armadi da cucina devono essere aggiornati? Sei fortunato. Gli armadi da cucina sono la tela perfetta per progetti fai-da-te veloci e divertenti. Ti innamori dei tuoi armadietti dopo che ti sei imbarcato in uno o più di questi piccoli progetti, ciascuno progettato per massimizzare la tua creatività con costi e sforzi moderati.

 Armadi da cucina a due toni


Combinazioni di tegoli da cucina bicolore possono essere comuni, ma puoi credere a questa fantastica svolta? Katie Fontana e Tony Niblock hanno iniziato la loro compagnia di armadi su misura British Standard con l’obiettivo di fornire “un’eleganza sobria”, come si suol dire. Non menzionano, inoltre, il loro talento per un capriccio sobrio, come evidenziato da questa singolare interpretazione di schemi bicolore.

La maggior parte degli schemi a due toni vanno in questo modo: armadi bassi, colori scuri; armadi superiori, colore chiaro. Il design di British Standard include le pareti e i sei pollici inferiori dei pensili, in quel colore scuro e più basso. Lo chiamano “linea di marea” ed è un tocco divertente fai-da-te che potresti voler considerare se stai dipingendo i tuoi armadi e vuoi elevare la tua cucina oltre l’ordinario.


Infissi in ottone satinato


Per decenni, gli arredi in ottone sono stati esclusi dalle case. In una frenesia di spogliatura di ottone, questi dispositivi sono stati sostituiti da apparecchi in nickel, acciaio inossidabile e nero opaco. Ora, indovina cosa? Una nuova generazione di ottoni è qui, ed è migliore di prima.

Il designer Tobi Fairley appoggia eleganti arredi in ottone contro mobili da cucina color crema per un delicato contrasto. Invece di ottone con finitura a specchio degli anni ’80, scegliamo calmi e trasparenti lucidi satinati che lasciano trasparire il colore caldo, piuttosto che riflettere la stanza su se stessa.


Porte per mobile “da cascina”


Punto! Immagina il brivido provato quando abbiamo scoperto queste affascinanti porte di legno recuperate quando vagavano per le strade secondarie del paese nel loro camper.

Tranne una cosa: non si tratta di legno riciclato. Queste sono 100% nuove porte dell’armadio fatte a mano, non barnwood riciclato (anche se non si può criticare per averlo pensato!).

Le immersioni con cassonetto hanno prodotto quelle scatole del mobile base, però. Tutto oltre quel punto è una replica intelligente del barnwood esposto alle intemperie.
Mobili da cucina Slab-to-Shaker fai-da-te
Gli armadi stile Shaker sono caratterizzati da un perimetro di cornice sopraelevato attorno alla porta e ai frontali dei cassetti. Ashley, nel blog di design Cherished Bliss, ha teorizzato che avrebbe potuto trasformare le sue ante dell’armadio (lastra) in armadi stile Shaker facendo scorrere una sottile cornice attorno alle porte. Funzionerebbe?

Esperimento … riuscito!

Ha alleggerito il suo lavoro scegliendo il compensato da 1/4 di pollice per i telai e in particolare facendo in modo che il deposito di legname strappasse il legno a strisce larghe 2 1/2 pollici.


Organizer per porta da cucina


Allora, cosa hai intenzione di fare per il tuo disordine in cucina? Sai: rotoli di carta assorbente gonfiati con acqua che perde e prodotti di pulizia impossibili da trovare nell’oscurità.

Che ne dici di questo organizer per porta dell’armadio fai-da-te, veloce, semplice e ultra economico? Ana White vende piani per progetti ambiziosi, come interi armadi da cucina che puoi costruire da zero. Stuzzica la voglia di costruire con questo progetto estremamente semplice e gratuito, disponibile sul suo sito.


Illuminazione da incasso per cucine LED fai da te


Ammettilo, vuoi l’illuminazione dell’armadio da cucina. Ma la paura ti ha trattenuto. Non temere più. Thrifty Decor Chick e decoratore d’interni, Sarah ha pensato allo stesso modo fino a quando non ha scoperto la potenza dell’illuminazione a nastro a LED.

Dimentica l’ingombrante e pesante illuminazione a fune incandescente del passato. Il presente e il futuro appartengono a questi rotoli di luci a LED leggere che vengono con adesivo sul retro. Tutto quello che devi fare è collegarli (non è necessario alcun cablaggio fisso!) E puoi collegarli tutti in tutti i tuoi armadietti. Controllato con un telecomando autonomo o con il tuo dispositivo mobile, sono letteralmente disponibili milioni di combinazioni di colori RGB (rosso-verde-blu).