Come installare un Backsplash da Cucina

il paraspruzzi fai da te

Aggiungere un backsplash (in italiano paraspruzzi) alla tua cucina è un ottimo modo per creare un’atmosfera con colori e texture differenti.

Per fortuna, il processo di applicazione di un backsplash è facile. Ecco il modo migliore per applicare un backsplash alla tua cucina, utilizzando le tessere tradizionali.

Acquista tutto l’occorrente.

L’installazione di un backsplash di piastrelle tradizionale nella tua cucina richiede diversi elementi. Assicurati di essere completamente preparato prima di iniziare il tuo progetto.
I materiali che devi preparare prima di iniziare includono la piastrella, l’adesivo per piastrelle e la malta.
Assicurati di avere gli strumenti necessari, tra cui spatola dentata, metro a nastro, spugna, livella, coltello multiuso e tagliapiastrelle. Potresti aver bisogno di distanziatori per piastrelle che non sono attaccati insieme nelle sezioni.
Potresti voler usare qualcosa per coprire i tuoi controsoffitti durante questo processo per tenerli puliti.
Pulisci le tue pareti.
Affinché l’adesivo per piastrelle aderisca alle pareti, esse devono essere prive di polvere o grasso. Pulirli con uno straccio umido e lasciare asciugare completamente.

Misura il tuo spazio.

È importante assicurarsi di ottenere una buona misurazione in modo da sapere esattamente quale taglia si dovrebbe tagliare le piastrelle.
Scegli un punto di arresto, direttamente sotto i tuoi armadi o in un punto arbitrario sul muro.
Assicurati di avere abbastanza tessere per riempire lo spazio misurato, così come alcuni extra per precauzione.
Utilizzare un livello e un bordo dritto per contrassegnare il punto di arresto lungo il muro.

Applica l’adesivo per piastrelle.

Usa la tua cazzuola per levigare l’adesivo per piastrelle sul muro, lavorando in piccole sezioni. Se si applica troppo in una volta, inizierà ad asciugarsi prima di avere la possibilità di attaccare le tessere.
Inizia sempre ad applicare le tessere dal centro in basso e da lì a lavorare verso l’esterno.
Non applicare l’adesivo per piastrelle sul retro delle piastrelle, in quanto sarà più difficile attaccarle al muro.

Attacca saldamente le tue tessere.

Premerli sull’adesivo per piastrelle sul muro, usando un livello per accertarsi che siano uniformi. Spingili alcune volte per accertarsi che siano fissate al muro.
Se le tue tessere non sono attaccate insieme nelle sezioni, usa i distanziatori per assicurarti che siano tutti equidistanti.
Muovere la piastrella leggermente contro il muro per assicurare l’aspirazione con l’adesivo.

Coprire completamente il muro.

Attacca tutte le tessere rimanenti alla tua parete usando questo metodo, finché non raggiungi i bordi. Prima di incollare le tessere ai bordi del muro, taglia gli angoli in eccesso o quelli di forma strana per assicurarti che la vestibilità sia perfetta.
Tagli sempre i fori per le prese o i bordi dispari prima di attaccare la piastrella alla parete.
Eventuali spazi vuoti possono essere riempiti con pezzi di piastrella di ricambio tagliati a misura con il tagliapiastrelle o un coltello multiuso.

Applica la malta.


Usa la cazzuola (pulita) per distribuire uniformemente la malta attraverso le piastrelle. Non preoccuparti di coprire le piastrelle, perché è ciò che dovrebbe accadere. Rimuoverà lo stucco non necessario in seguito.
Stendere la malta con un angolo di 45 gradi in un modello radicale.
Lascia riposare la boiacca per qualche minuto, quindi utilizzare una spugna umida per pulire la malta in eccesso. Tutte le fessure tra le piastrelle devono essere riempite, mentre le piastrelle rimanenti devono essere pulite da tutte le malte non necessarie.

Pulisci le tessere.

Dopo che lo stucco è completamente asciutto, pulirlo nuovamente con un panno asciutto.

Sigilla le tue tessere.

Se lo desideri, puoi applicare un sigillante per stucco per proteggere le tue piastrelle. Aggiungi una piccola linea di mastice siliconico al bordo inferiore della piastrella per sigillare l’acqua e prevenire la crescita di muffa.


Goditi il ​​tuo nuovo backsplash per la tuia cucina!


Una volta completati tutti i passaggi di installazione, la manutenzione del nuovo backsplash è semplice. Puliscilo occasionalmente con un pulitiore da cucina generico o un detergente per vetri per mantenere il tuo backsplash sempre al meglio.

10 idee geniali per la costruzione di una dispensa

Dispensa fai-da-te

Le dispense sono aggiunte pratiche e attraenti a qualsiasi casa. Ti permettono di risparmiare accumulando non deperibili e creano un centro visivo delle tue scorte alimentari. Ma cosa fare se la tua casa non ha uno spazio dedicato alla dispensa?


Sale, lavanderie, corridoi e persino armadi possono essere trasformati in una dispensa con un po ‘di lavoro, un po’ di pianificazione e un po ‘di ispirazione.

Dalle soluzioni basiche alle vetrine elaborate, ecco 10 idee sulla costruzione di una dispensa per stuzzicare la tua voglia di dai-da-te!

Trasformazione di un armadio o guardaroba

Qualsiasi armadio pieghevole o pieghevole può essere trasformato in una dispensa con l’aggiunta di ripiani personalizzati. Alcune scaffalature possono essere infilate nell’armadio e caricate con merci, oppure è possibile creare il proprio organizzatore interno.

Gli armadi della sala sono perfetti per questo tipo di sostituzione della dispensa, poiché sono spesso collocati vicino alla cucina. E se sei preoccupato per lo stoccaggio, una serie di ganci decorativi può fornire un’alternativa economica per i tuoi cappotti. E, naturalmente, se non hai un guardaroba di riserva, hai sempre la possibilità di costruire il tuo armadio.

Oppure puoi realizzare questo attraente e moderno cappotto e cappelliera.


Base per libreria

Quando si costruisce una dispensa, perché ripartire da zero? Questa intelligente idea di scaffalature per dispense fai da te inizia con una libreria come base, quindi aggiunge finiture, ante dell’armadio e un po ‘di carattere decorativo per creare una dispensa completamente funzionale e salva-spazio. E soprattutto, si adatta ovunque puoi mettere una libreria standard!

Se usi le ante dell’armadio che non corrispondono alle linee o alla finitura del case, bada a chiarire la differenza, piuttosto che a un mancato avvicinamento. Notare come le porte dell’armadio sono diverse dalla libreria nella foto. Usando un colore contrastante chiarisce che la differenza è una scelta, piuttosto che un errore. Vai con un colore fortemente contrastante per le porte, o considera la possibilità di convertire le porte in vetro per farle risaltare.

Sotto le scale

La parte inferiore di una tromba delle scale è spesso considerata “spazio morto”, rendendola uno spazio preferito per creare ulteriore spazio di archiviazione quando si lavora sull’organizzazione domestica. Sia che optiate per semplici scaffali aperti o le porte personalizzate più elaborate (come mostrato qui), la costruzione di una dispensa sotto una scala rende la maggior parte di questo spazio inutilizzato e amplia le opzioni di conservazione degli alimenti.

Scaffalature personalizzate in un angolo

Questa dispensa ha un look di alta gamma con un concept fai-da-te. Si basa su una libreria incorporata con porte a metà vetro che consente di visualizzare oggetti più attraenti, mentre gli oggetti meno piacevoli da vedere vengono tenuti nascosti.

Il fai-da-te che ha creato questo progetto di scaffalature dispensa ha fatto uso di un naturale angolo nel layout della casa per creare scaffalature dispensa a filo muro. Questa stessa tecnica può essere utilizzata su qualsiasi angolo simile nella tua casa, o anche lungo tutta la lunghezza di un muretto. Ciò rende questa opzione versatile e completamente personalizzabile per la costruzione di scaffalature per dispense perfetta per le tue esigenze.

Scaffale della cucina convertito in dispensa

Se non hai spazio per ripiani dispensa in un’area adiacente alla tua cucina, perché non trovare un modo per inserirla nella cucina stessa? Costruire una dispensa nel proprio armadietto crea uno spazio di archiviazione dedicato direttamente in cucina senza sacrificare l’aspetto dei tuoi armadi esistenti. Adeguate il vostro armadietto con cassetti estraibili o lavorate una dispensa prefabbricata nel layout di una cucina rimodellare.

Dispensa indipendente nascosta

Se non hai spazio per una dispensa adiacente alla cucina, che dire dietro la cucina? Usando una porta nascosta per accedere a una dispensa trasforma la stanza dall’altra parte di un muro della cucina in una dispensa walk-in, e aggiunge un elemento di fantasia e meraviglia alla tua casa.

Lo scopo di questo progetto di scaffalature dispensa può sembrare scoraggiante, ma in realtà non è così complesso, soprattutto se non ci sono percorsi meccanici nel muro in cui ti piacerebbe la porta. Se stai pensando di costruire una dispensa, questo è sicuramente un modo molto concettuale e di alto impatto per farlo!


Angolo dispensa nascosto con anta scorrevole

Se un’intera stanza nascosta è troppo da affrontare, che ne dici di un angolo nascosto della dispensa? Perfetto per gli elementi essenziali di frequente utilizzo o per le spezie sapientemente nascoste, questa porta scorrevole si apre per rivelare un piccolo spazio dispensa.

Costruire una dispensa, con la piastrella piena, è chiaramente molto più facile da fare durante una ristrutturazione completa, ma è anche possibile un retrofit, soprattutto se si sceglie di evidenziare l’angolo come una caratteristica, piuttosto che nasconderlo, come mostrato.

Corridoio Dispensa

Trasforma un corridoio in una lunga dispensa con scaffalature e un po ‘di stile. La fattibilità di questo progetto di scaffalature dispensa dipende dalla larghezza originale del tuo corridoio e dalla disposizione delle porte che conducono alle stanze. Se il tuo corridoio è stretto, prendi in considerazione scaffalature a larghezza stretta o scaffali che barcollano la loro larghezza per consentire uno stoccaggio più profondo senza cedere troppo spazio vitale.

Si noti che le luci possono essere posizionate per contenere la perdita di spazio su un lato della sala. Spostare le scatole elettriche può significare lavoro aggiuntivo, ma ripaga drammaticamente nella presentazione.

Il segreto dietro le tende

Per un progetto semplice con un prodotto finale attraente, prendere in considerazione la creazione di un sistema di scaffalature dispensa con una tenda su misura per creare spazio dispensa istantanea.

Un’asta per tende e un tessuto a scelta non costosi possono nascondere lo spazio di archiviazione mentre servono come elemento di accento per qualsiasi parte della casa in cui si sceglie di posizionarlo.

10 idee di mobili lavello e da da cucina fai-da-te

Modi unici per personalizzare i tuoi armadi da cucina


Gli armadi da cucina devono essere aggiornati? Sei fortunato. Gli armadi da cucina sono la tela perfetta per progetti fai-da-te veloci e divertenti. Ti innamori dei tuoi armadietti dopo che ti sei imbarcato in uno o più di questi piccoli progetti, ciascuno progettato per massimizzare la tua creatività con costi e sforzi moderati.

 Armadi da cucina a due toni


Combinazioni di tegoli da cucina bicolore possono essere comuni, ma puoi credere a questa fantastica svolta? Katie Fontana e Tony Niblock hanno iniziato la loro compagnia di armadi su misura British Standard con l’obiettivo di fornire “un’eleganza sobria”, come si suol dire. Non menzionano, inoltre, il loro talento per un capriccio sobrio, come evidenziato da questa singolare interpretazione di schemi bicolore.

La maggior parte degli schemi a due toni vanno in questo modo: armadi bassi, colori scuri; armadi superiori, colore chiaro. Il design di British Standard include le pareti e i sei pollici inferiori dei pensili, in quel colore scuro e più basso. Lo chiamano “linea di marea” ed è un tocco divertente fai-da-te che potresti voler considerare se stai dipingendo i tuoi armadi e vuoi elevare la tua cucina oltre l’ordinario.


Infissi in ottone satinato


Per decenni, gli arredi in ottone sono stati esclusi dalle case. In una frenesia di spogliatura di ottone, questi dispositivi sono stati sostituiti da apparecchi in nickel, acciaio inossidabile e nero opaco. Ora, indovina cosa? Una nuova generazione di ottoni è qui, ed è migliore di prima.

Il designer Tobi Fairley appoggia eleganti arredi in ottone contro mobili da cucina color crema per un delicato contrasto. Invece di ottone con finitura a specchio degli anni ’80, scegliamo calmi e trasparenti lucidi satinati che lasciano trasparire il colore caldo, piuttosto che riflettere la stanza su se stessa.


Porte per mobile “da cascina”


Punto! Immagina il brivido provato quando abbiamo scoperto queste affascinanti porte di legno recuperate quando vagavano per le strade secondarie del paese nel loro camper.

Tranne una cosa: non si tratta di legno riciclato. Queste sono 100% nuove porte dell’armadio fatte a mano, non barnwood riciclato (anche se non si può criticare per averlo pensato!).

Le immersioni con cassonetto hanno prodotto quelle scatole del mobile base, però. Tutto oltre quel punto è una replica intelligente del barnwood esposto alle intemperie.
Mobili da cucina Slab-to-Shaker fai-da-te
Gli armadi stile Shaker sono caratterizzati da un perimetro di cornice sopraelevato attorno alla porta e ai frontali dei cassetti. Ashley, nel blog di design Cherished Bliss, ha teorizzato che avrebbe potuto trasformare le sue ante dell’armadio (lastra) in armadi stile Shaker facendo scorrere una sottile cornice attorno alle porte. Funzionerebbe?

Esperimento … riuscito!

Ha alleggerito il suo lavoro scegliendo il compensato da 1/4 di pollice per i telai e in particolare facendo in modo che il deposito di legname strappasse il legno a strisce larghe 2 1/2 pollici.


Organizer per porta da cucina


Allora, cosa hai intenzione di fare per il tuo disordine in cucina? Sai: rotoli di carta assorbente gonfiati con acqua che perde e prodotti di pulizia impossibili da trovare nell’oscurità.

Che ne dici di questo organizer per porta dell’armadio fai-da-te, veloce, semplice e ultra economico? Ana White vende piani per progetti ambiziosi, come interi armadi da cucina che puoi costruire da zero. Stuzzica la voglia di costruire con questo progetto estremamente semplice e gratuito, disponibile sul suo sito.


Illuminazione da incasso per cucine LED fai da te


Ammettilo, vuoi l’illuminazione dell’armadio da cucina. Ma la paura ti ha trattenuto. Non temere più. Thrifty Decor Chick e decoratore d’interni, Sarah ha pensato allo stesso modo fino a quando non ha scoperto la potenza dell’illuminazione a nastro a LED.

Dimentica l’ingombrante e pesante illuminazione a fune incandescente del passato. Il presente e il futuro appartengono a questi rotoli di luci a LED leggere che vengono con adesivo sul retro. Tutto quello che devi fare è collegarli (non è necessario alcun cablaggio fisso!) E puoi collegarli tutti in tutti i tuoi armadietti. Controllato con un telecomando autonomo o con il tuo dispositivo mobile, sono letteralmente disponibili milioni di combinazioni di colori RGB (rosso-verde-blu).