Come dipingere i vecchi mobili da cucina

come rinnovare una vecchia cucina

Le cucine dipinte restano una scelta popolare nelle nostre case e offrono una soluzione economica per l’aggiornamento delle vecchie unità. Scopri come dipingere gli armadi da cucina nella nostra guida passo-passo


Come progettare una cucina elegante con un piccolo budget?

Dipingere i mobili da cucina in tinta unita è il modo perfetto per creare un look su misura o, se ti piace la struttura dei mobili da cucina esistenti ma non la loro finitura, per rinfrescare una cucina stanca senza spendere una fortuna.

Sia classico che in sordina, o luminoso e fresco, il colore in cui sono dipinte le unità determina completamente l’aspetto e l’atmosfera dell’intera stanza. Usa la nostra guida passo-passo per scoprire come dipingere gli armadi da cucina e rinnovare la tua cucina per meno di quanto avresti immaginato.

Se stai affrontando una ristrutturazione di cucina più ampia, la nostra guida definitiva alla pianificazione, progettazione e arredamento di una cucina offre tutti i consigli e l’ispirazione di cui potresti aver bisogno.

CHE TIPO DI ARMADI DA CUCINA PUO’ ESSERE DIPINTO?


Prima di iniziare a pensare a come dipingere gli armadi da cucina, devi pensare se le tue unità possono essere dipinte o meno.

Le ante in legno massello si prestano meglio ad essere ridipinte, ma le unità in melamina possono anche essere aggiornate. La chiave è garantire che le superfici siano correttamente preparate e adescate. Controllare anche che gli armadietti siano in ordine e non deformati.

Infine, è necessario trovare la vernice adatta – controlla la nostra scelta delle migliori vernici per mobili da cucina prima di iniziare.


PASSO PASSO: COME VERNICIARE GLI ARMADI DA CUCINA


Segui le nostre istruzioni passo-passo per scoprire come dipingere i mobili da cucina per ottenere la finitura desiderata. Anche il nostro pratico video offre molti consigli e trucchi.


Se possibile, è meglio rimuovere i frontali e i cassetti delle porte.


Svita tutta la ferramenta e maschera le aree che non puoi rimuovere.


Levigare leggermente le superfici con carta vetrata fine.


Aspirare la polvere e pulire le superfici con uno spray zuccherato e un panno umido.


Una volta asciutto, utilizzare un primer o un fondo di legno tradizionale o una melamina specialistica o un primer universale.


Scegli una vernice adatta per armadi da cucina; un rivestimento in vernice a guscio d’uovo per le porte sarà resistente.


Usa un piccolo rullo o un pennello per applicare la vernice con colpi lunghi e sicuri. La nostra scelta dei migliori pennelli e rulli per tutti i tuoi progetti fai-da-te ti garantirà i migliori strumenti per il lavoro.


Avrai bisogno di almeno due mani. Lasciare asciugare completamente la pittura, come da istruzioni sulla vernice.


Riattacca la ferramenta. Investire in nuove maniglie dell’armadio contribuirà a conferire alle unità un aspetto completamente nuovo.


COME SCEGLIERE IL COLORE IDEALE PER I VOSTRI ARMADI DA CUCINA?


Insieme alle tonalità neutre, il nero, il blu morbido, il verde e il grigio sono ideali per tutti gli stili di cucine e conferiscono una sensazione leggera ed elegante. Il rosa chiaro è anche un’ombra di tendenza che può sembrare contemporanea abbinata ai grigi.

Ricorda, però, che l’intera cucina non deve essere colorata: una tonalità audace, come il rosso o il blu scuro, può essere utilizzata per accentuare un breve periodo di unità, un’isola di cucina o un cassettone, con il resto della cucina in un ambiente neutro o finitura in legno naturale.


In alternativa, puoi considerare di aggiungere profondità e interesse a una cucina utilizzando diverse tonalità dello stesso colore. Ad esempio, dipingere i pensili di un colore più chiaro rispetto ai mobili di base è un modo intelligente per rendere la cucina più spaziosa.

Troverai molte ispirazioni per ognuna di queste finiture colorate nelle nostre idee di design di mobili da cucina, così come nelle nostre idee di design intelligenti per l’isola della cucina.


COME ACCESSORIARE GLI ARMADI DA CUCINA VERNICIATI


Dopo aver dipinto i mobili della tua cucina, vorrai pensare all’accessorio per completare il look.

Utilizza i seguenti suggerimenti, insieme alle nostre idee per il frontale della cucina e guida ai migliori tipi di piani di lavoro per cucina:

Un interessante frontale solleverà lo schema, ed è un tocco che puoi facilmente aggiungere a te stesso.
I dettagli più piccoli in una finitura in legno naturale, compresi piani di lavoro, binari a pioli, scaffali e sedie, impediranno il look stucchevole.
Se stai cercando una finitura unica, scegli elettrodomestici vintage (o semplicemente vintage) in colori complementari. La scelta di un tono più luminoso o più scuro rispetto al colore principale della tua cucina completerà in modo efficace il look.


ARMADI DA CUCINA VERNICIATI PER MIGLIORARE ESTETICAMENTE UNA CUCINA ECONOMICA O DATATA.


Le cucine dipinte sono spesso associate a produttori su misura di unità in legno massello fatte a mano, ma la bellezzadella verniciatura è che le tipologie di legno sottostanti non influenzano l’aspetto finale.

Ad esempio, una cucina in legno di pino potrebbe costare meno della metà del prezzo del legno più pregiato e avere ancora la stessa finitura e la stessa qualità artigianale una volta dipinta e rivestita con bellissime maniglie e piani di lavoro.

Come pulire gli armadi da cucina in legno

pulizia della cucina

Gli armadi da cucina subiscono molta usura. Grassi, particelle di cibo e polvere possono accumularsi negli armadietti e risultare difficili da rimuovere, quindi è una buona idea pulire spesso i mobili. Quando hai bisogno di fare una pulizia profonda, usare un detergente naturale come il bicarbonato evita che la vernice si stacchi. Completa una pulizia accurata lucidando i tuoi armadi in legno per farli sembrare di nuovo nuovi.


Metodo 1. Pulizia giornaliera


Fai una soluzione di aceto. Mescolare una tazza di aceto bianco con una tazza di acqua. Questa soluzione detergente delicata è perfetta per l’uso quotidiano su armadi di legno. Non deformerà il legno né toglierà il traguardo.


Se non ti piace la pulizia con l’aceto, puoi invece usare una soluzione di sapone leggero. Mescolare un cucchiaino di sapone per i piatti con una tazza di acqua. È inoltre possibile utilizzare una soluzione commerciale sgrassante domestico, se ne avete uno.


Non usare detergenti aggressivi per tutti gli usi sui tuoi mobili. Possono causare scolorimento e deformazioni.


Pulire l’esterno dei mobili dopo la cottura. Grasso e particelle di cibo possono accumularsi sulle superfici dell’armadio ogni volta che si cuoce. Pulire i mobili ogni volta che cucini farà molto per mantenerli in buona forma. Immergere un panno pulito o uno straccio nella soluzione di aceto e usarlo per pulire le porte dell’armadio e sotto gli armadietti.


Non si vuole bagnare i mobili perché l’umidità potrebbe deformare il legno. Strizzare il panno che stai usando in modo che sia umido, ma non gocciolante.


L’odore di aceto andrà via non appena i mobili si asciugheranno.


Se la soluzione di aceto non funziona, potrebbe essere necessario acquistare una soluzione sgrassante per uso domestico.


Asciugare gli armadi con un panno pulito. Dal momento che l’umidità che si trova sugli armadietti può causare la deformazione del legno, tornare sopra gli armadi con un panno pulito e asciutto per rimuovere tutte le tracce di soluzione detergente.


Pulisci regolarmente l’interno degli armadietti. È probabile che le spezie e gli altri alimenti che conservi nei tuoi armadietti si rovesciano a volte, quindi tieni pulito l’interno dei mobili pulendoli ogni poche settimane.

Rimuovi tutto dai tuoi armadi e pulisci gli armadi con una soluzione di aceto o sapone delicato. Asciugare gli armadi con un asciugamano pulito, quindi rimettere tutto sugli scaffali.
Se hai a che fare con un sacco di cibo versato nei tuoi armadi, potresti voler investire in alcuni buoni contenitori per alimenti. L’uso di barattoli di vetro o metallo per conservare spezie e prodotti secchi protegge il cibo dagli insetti e riduce al minimo le fuoriuscite.
Le fodere dell’armadietto possono rendere facile la pulizia dell’interno dei mobili. Prendi in considerazione di allineare i tuoi armadi con le fodere in gomma; quando è il momento di pulire i tuoi armadi, puoi semplicemente rimuovere i rivestimenti, risciacquarli e asciugarli e rimetterli negli armadietti.

Spolvera regolarmente i mobili. Per l’accumulo e la lucidatura delicati della polvere, utilizzare un panno morbido e asciutto per pulire le superfici interne ed esterne dell’armadio. È particolarmente importante spolverare regolarmente la parte esterna dei mobili della cucina, poiché il grasso e il vapore prodotti durante la cottura raffredderanno la polvere sulle superfici dell’armadio, rendendo più difficile la pulizia se lo si fa raramente.


Metodo 2. Pulizia profonda


Acquistare detergente per legno con sapone per olio. Questo prodotto è progettato per rimuovere il grasso e altre sostanze incrostate senza danneggiare le superfici in legno. Il sapone oleoso è più forte dell’aceto o una semplice soluzione per sapone per i piatti, quindi è un buon prodotto da avere a portata di mano quando si desidera dare una pulizia profonda ai mobili. Se i tuoi armadi hanno uno strato di grasso appiccicoso e appiccicoso, il sapone per olio è quello che vuoi usare per pulirli.

Se trovi che hai bisogno di qualcosa di un po ‘più forte, prova una soluzione industriale sgrassante.


Prova il pulitore in un posto poco appariscente. Se la vernice diventa bianca o confusa, non usare il detergente e testare una soluzione di sapone neutro alternativa.
Applicare il sapone per olio ai vostri armadietti. Utilizzare un panno morbido per strofinare il sapone olio sui mobili con un movimento circolare.

Evitare di premere troppo forte, poiché non si vuole raschiare via la vernice. Continuare a sfregare il sapone d’olio nella superficie dell’armadietto fino a quando tutto il grasso superficiale è stato rimosso.


Fai un ripasso sopra gli armadi con un panno pulito. Rimuovere tutti i residui dal grasso e dal detergente per olio in modo che la superficie dei mobili sia completamente pulita.

Utilizzare il bicarbonato di sodio per maneggiare sostanze densamente incrostate. Le fuoriuscite di cibo lasciate incustodite per lungo tempo possono indurirsi e diventare abbastanza difficili da rimuovere.

Il bicarbonato di sodio agisce come un leggero abrasivo che rimuoverà la sostanza secca senza rovinare il legno. Mescolare il bicarbonato con acqua a sufficienza per ottenere una pasta densa. Immergere un panno nella pasta e usarlo per rimuovere la sostanza incrostata.


Se la sostanza non si muove ancora, applicare la pasta e lasciarla a bagno per 15 minuti prima di strofinare via.
Si consiglia di utilizzare una spatola sottile o un altro strumento per aiutare a raschiare via la sostanza. Fai molta attenzione a non graffiare il tuo armadietto.

Metodo 3. Lucidatura


Scegli un lucido per mobili o cera. Un esterno lucido dell’armadio darà alla tua cucina un aspetto caldo e luminoso, facendo emergere il vero carattere del legno. La maggior parte dei lucidi lascerà uno splendore alto o un basso splendore, quindi scegli quello più adatto alle tue preferenze e al look della tua cucina.


Assicurarsi che gli armadietti siano puliti prima di applicare lo smalto. Applicare lo smalto su grasso e polvere provocherà un disastro, quindi assicurati di pulire i mobili prima di lucidare. Rimuovere tutto il grasso e gli alimenti incrostati, quindi passare un panno pulito sopra gli armadietti per raccogliere residui e polvere prima di procedere.


Riporre lo smalto su un panno pulito e asciutto. Utilizzare un panno morbido o un panno in microfibra per evitare di graffiare il legno.


Strofina lo smalto su una piccola area esterna dell’armadio. Lavorare su sezioni di quattro o cinque pollici per assicurarsi che l’intera superficie dei mobili sia lucidata in modo uniforme. Strofina lo smalto con un leggero movimento circolare.
Se stai usando la cera per lucidare i tuoi armadi, lascialo riposare per alcuni minuti prima di procedere al passaggio successivo.

Tamponare l’area con un secondo panno pulito. Questo rimuove lo smalto in eccesso, lasciando la macchia lucida e brillante.


Continua lucidatura e lucidatura. Passa alla prossima piccola area fino a quando non hai finito di lucidare e lucidare l’intero esterno dei tuoi armadietti.

Camping Quest’estate? 5 cucine da campo che soddisfano tutte le tue esigenze

camping e buona cucina!

L’aria aperta è molto affascinante – acqua, cielo, boschi, montagne! Una pausa dalla tecnologia e dal tuo vicino rumoroso! Ma non è dotata di una cucina. No, devi occupartene tu stesso se ti avventuri in mezzo alla natura e pianifichi di fare la tua preparazione culinaria. Ovviamente si potrebbe fare grossolanamente, ma se si desidera un piccolo aiuto con la conservazione, l’organizzazione e la pulizia del cibo, allora una di queste cinque cucine da campo è un acquisto utile.

1 Cabina’s Standard Camp Kitchen, $ 129,99 da Cabela’s.

Un ottimo rapporto qualità / prezzo, la cucina da campo standard di Cabela si adatta a un sacco di cose. Ha tre superfici, un lavello in PVC con scarico, ripiani laterali per un sacco di conservazione degli alimenti e si ripiega in una custodia di facile trasporto.

2 Outdoorsman Camp Kitchen, $ 349 – $ 499 da My Camp Kitchen.

Un’opzione più elaborata per coloro che amano “glamping”, questa cucina da campo in legno di betulla presenta tre vani portaoggetti, una mensola scorrevole con porta coltelli magnetico, due cassetti per spezie, utensili e argenteria e porte dell’armadio che si trasformano in superfici da appoggio.

3 Grub Hub Camp Kitchen, $ 379 da Grub Hub.

The Grub Hub è fatto apposta per le persone all’aria aperta in movimento. Mountain bike, pesca, arrampicata su roccia, ecc. ,che non vogliono sacrificare nulla nel modo in cui la loro cucina da campo . È costruito per la super organizzazione. E viene fornito con un tavolo, una piattaforma di stufa, un portasciugamani di carta, una torre di lanterna, persino un lavello della cucina! Eppure è ancora facile crollare e trasportare.

4 Field Kitchen K120P.

$ 925 da Kanz Outdoor: vuoi una stufa completa mentre sei fuori allo stato brado? È possibile ottenere la cucina da campo equipaggiata con una stufa a doppia alimentazione a propano. Ha anche un cassetto argenteria, e ripiani e divisori per riporre pentole.

5 GSI Outdoor Gourmet Camp Kitchen.

$ 199,95 da Amazon: Non sopporto il fatto di non avere un posto dove lavare i piatti? Nessun problema qui! Questa cucina è dotata di un doppio lavabo e rubinetto (piede) pressurizzato.


Hai una cucina da campo preferita che ti piacerebbe portare con te in mezzo alla natura?

10 idee di mobili lavello e da da cucina fai-da-te

Modi unici per personalizzare i tuoi armadi da cucina


Gli armadi da cucina devono essere aggiornati? Sei fortunato. Gli armadi da cucina sono la tela perfetta per progetti fai-da-te veloci e divertenti. Ti innamori dei tuoi armadietti dopo che ti sei imbarcato in uno o più di questi piccoli progetti, ciascuno progettato per massimizzare la tua creatività con costi e sforzi moderati.

 Armadi da cucina a due toni


Combinazioni di tegoli da cucina bicolore possono essere comuni, ma puoi credere a questa fantastica svolta? Katie Fontana e Tony Niblock hanno iniziato la loro compagnia di armadi su misura British Standard con l’obiettivo di fornire “un’eleganza sobria”, come si suol dire. Non menzionano, inoltre, il loro talento per un capriccio sobrio, come evidenziato da questa singolare interpretazione di schemi bicolore.

La maggior parte degli schemi a due toni vanno in questo modo: armadi bassi, colori scuri; armadi superiori, colore chiaro. Il design di British Standard include le pareti e i sei pollici inferiori dei pensili, in quel colore scuro e più basso. Lo chiamano “linea di marea” ed è un tocco divertente fai-da-te che potresti voler considerare se stai dipingendo i tuoi armadi e vuoi elevare la tua cucina oltre l’ordinario.


Infissi in ottone satinato


Per decenni, gli arredi in ottone sono stati esclusi dalle case. In una frenesia di spogliatura di ottone, questi dispositivi sono stati sostituiti da apparecchi in nickel, acciaio inossidabile e nero opaco. Ora, indovina cosa? Una nuova generazione di ottoni è qui, ed è migliore di prima.

Il designer Tobi Fairley appoggia eleganti arredi in ottone contro mobili da cucina color crema per un delicato contrasto. Invece di ottone con finitura a specchio degli anni ’80, scegliamo calmi e trasparenti lucidi satinati che lasciano trasparire il colore caldo, piuttosto che riflettere la stanza su se stessa.


Porte per mobile “da cascina”


Punto! Immagina il brivido provato quando abbiamo scoperto queste affascinanti porte di legno recuperate quando vagavano per le strade secondarie del paese nel loro camper.

Tranne una cosa: non si tratta di legno riciclato. Queste sono 100% nuove porte dell’armadio fatte a mano, non barnwood riciclato (anche se non si può criticare per averlo pensato!).

Le immersioni con cassonetto hanno prodotto quelle scatole del mobile base, però. Tutto oltre quel punto è una replica intelligente del barnwood esposto alle intemperie.
Mobili da cucina Slab-to-Shaker fai-da-te
Gli armadi stile Shaker sono caratterizzati da un perimetro di cornice sopraelevato attorno alla porta e ai frontali dei cassetti. Ashley, nel blog di design Cherished Bliss, ha teorizzato che avrebbe potuto trasformare le sue ante dell’armadio (lastra) in armadi stile Shaker facendo scorrere una sottile cornice attorno alle porte. Funzionerebbe?

Esperimento … riuscito!

Ha alleggerito il suo lavoro scegliendo il compensato da 1/4 di pollice per i telai e in particolare facendo in modo che il deposito di legname strappasse il legno a strisce larghe 2 1/2 pollici.


Organizer per porta da cucina


Allora, cosa hai intenzione di fare per il tuo disordine in cucina? Sai: rotoli di carta assorbente gonfiati con acqua che perde e prodotti di pulizia impossibili da trovare nell’oscurità.

Che ne dici di questo organizer per porta dell’armadio fai-da-te, veloce, semplice e ultra economico? Ana White vende piani per progetti ambiziosi, come interi armadi da cucina che puoi costruire da zero. Stuzzica la voglia di costruire con questo progetto estremamente semplice e gratuito, disponibile sul suo sito.


Illuminazione da incasso per cucine LED fai da te


Ammettilo, vuoi l’illuminazione dell’armadio da cucina. Ma la paura ti ha trattenuto. Non temere più. Thrifty Decor Chick e decoratore d’interni, Sarah ha pensato allo stesso modo fino a quando non ha scoperto la potenza dell’illuminazione a nastro a LED.

Dimentica l’ingombrante e pesante illuminazione a fune incandescente del passato. Il presente e il futuro appartengono a questi rotoli di luci a LED leggere che vengono con adesivo sul retro. Tutto quello che devi fare è collegarli (non è necessario alcun cablaggio fisso!) E puoi collegarli tutti in tutti i tuoi armadietti. Controllato con un telecomando autonomo o con il tuo dispositivo mobile, sono letteralmente disponibili milioni di combinazioni di colori RGB (rosso-verde-blu).