Passi per organizzare la tua cucina dopo un trasloco

traslocare la cucina

Si avvicina il 2021 e, dopo un 2020 all’insegna del trasloco per quelli che sono nati nel segno della Bilancia, ricomincia il toto-oroscopo: quale segno zodiacale sarà più portato per cambiare casa e, magari, cominciare una nuova vita? Che sia un altro segno d’aria, come l’Acquario, o, magari, uno più razionale e concreto, come il Toro? Mentre vi lasciamo a tutto l’oroscopo 2021, segno per segno, su Oroscopissimi, passiamo ad argomenti più concreti e ci dedichiamo a un argomento spinoso: l’organizzazione della cucina dopo un trasloco. Qualunque sia il segno a trasferirsi, fosse anche il più capriccioso dello Zodiaco, sicuramente troverà questo articolo interessante.

Come organizzare la cucina dopo un trasloco

La cucina dovrebbe essere la prima stanza ad essere disimballata perché è l’unica area della casa in cui accadono molte cose, inclusa la preparazione dei pasti e una riunione di famiglia.

Con questo in mente, lo spazio deve essere funzionale, organizzata e confortevole. Questo può essere difficile per piccoli spazi cucina o per aree più grandi che hanno poco spazio sul bancone o poche aree di stoccaggio.

Aree principali nella tua cucina

Queste aree includono la stufa, il lavandino, il frigorifero e il banco principale dove farai la maggior parte della preparazione del cibo. Ora ricontrolla la lista dei tuoi articoli per valutare con quali cose lavorerai di più. Di solito, questi articoli includono pentole, taglieri, coltelli, posate, piatti, strofinacci, spezie, ecc. Questi sono anche gli oggetti che dovresti disfare per primo.

Raccogli le tue scatole

Se hai accuratamente etichettato la scatola per riflettere il suo contenuto, allora dovresti avere una buona idea di cosa è contenuto in ogni scatola. Se non sei sicuro, ordina attraverso ognuno di essi, scartala gli oggetti più grandi e fai un bilancio di ciò che devi ordinare e organizzare. È importante farlo prima per assicurarsi che quando si posiziona un oggetto in un armadio o in un cassetto non si debba spostarlo di nuovo.

Inizia il disimballaggio

Poiché il lavandino è l’area che viene utilizzata di più e la stufa è al secondo, valutare l’armadio e lo spazio del cassetto che circonda il lavandino.

Notare la quantità di aree di memoria che sono le più vicine e più accessibili a queste aree, cioè, ad un’altezza dove è necessario fare poco da raggiungere. Iniziare a disimballare gli oggetti più essenziali, quelli che usi ogni giorno, e posizionarli negli spazi accessibili in ordine decrescente.

Ad esempio, le posate saranno accessibili quotidianamente, quindi posizionare le posate nel cassetto immediatamente a destra del lavandino (se si è destrimani), quindi riporre gli strofinacci e i panni nel cassetto successivo, quindi i libri di ricette nel cassetto sotto quello contenente gli asciugamani.

Organizza le tue cose

Il metodo di smistamento descritto in precedenza si applica anche allo spazio dell’armadio.

Piatti, tazze, bicchieri e ciotole di cereali che verranno utilizzati ogni giorno dovrebbero essere collocati su scaffali all’altezza degli occhi o inferiori.

Poiché gli occhiali vengono utilizzati più dei piatti, possono essere collocati in un armadio più vicino al lavandino all’altezza degli occhi per facilità d’uso. Gli oggetti che usi meno spesso, ma ancora spesso, possono essere posizionati dietro oggetti più usati o su uno scaffale più in alto.

Pentole e padelle devono essere conservate vicino alla stufa, insieme ai loro coperchi. È inoltre possibile utilizzare il cassetto sotto la stufa per oggetti più grandi che non si possono usare tutti i giorni, come teglie, teglie o piatti in casseruola.

Conservare gli articoli che non vengono utilizzati quotidianamente negli armadi sopra il frigorifero o la stufa. Gli oggetti più pesanti dovrebbero essere conservati sugli scaffali vicino al pavimento. Saranno più facili da accedere e non dovrai preoccuparti che cadano.

Tenere le sostanze tossiche in aree difficili da raggiungere. Se hai bambini piccoli, tieni tutti i prodotti per la pulizia negli armadietti in alto, fuori dalla loro portata. In caso contrario, saponi, detersivi e detergenti possono essere mantenuti sotto il lavandino.

Metti via cose speciali

Buoni piatti, porcellane e altri oggetti per occasioni speciali possono essere conservati in armadietti di porcellana, tavoli da buffet o armadietti a cui non accederai ogni giorno. Mantenerli in un’area fuori mano garantirà che siano tenuti al sicuro.

Organizza la tua dispensa

Conservare i prodotti in scatola e il cibo secco separatamente dai piatti. Le spezie possono essere tenute vicino alla stufa. Preferiamo un cassetto per le spezie; etichettare le parti superiori dei barattoli ci consente di cercare rapidamente le spezie di cui abbiamo bisogno. Altre opzioni sono carrelli delle spezie che siedono sul bancone o rack che pendono sul fornello. Basta ricordare che le spezie devono essere conservate in un luogo asciutto e fresco per mantenere la freschezza.

Prepara una lista

Per gli armadietti che contengono più oggetti, potresti voler tenere un elenco di contenuti all’interno delle porte degli armadietti. Dopo la nostra ultima mossa, abbiamo fatto questo in modo da non passare molto tempo a cercare oggetti. Una volta che ci siamo sentiti più familiari nel nostro nuovo spazio, abbiamo eliminato le liste

Il “soft office” ideale in tempo di smart working

smart working agile in tempi di covid

Il “soft office” (cioè il letto e il divano) è spesso visto come la casa naturale di liberi professionisti e lavoratori a distanza, ma molti hanno sperimentato per la prima volta durante la pandemia che in realtà: non è proprio favorevole a lavorare al meglio. Vivere e lavorare nello stesso spazio, forse anche con i più piccoli che girano intorno) è qualcosa a cui milioni di persone sono state costrette ad abituarsi a causa del COVID-19. Non è un’impresa da poco, ma siamo qui per aiutarti.

Se stai cercando ispirazione su come creare una configurazione di lavoro ottimale da casa, sia in una stanza dedicata o semplicemente in un punto nell’angolo, leggi i nostri suggerimenti di seguito per creare uno spazio di lavoro tranquillo e produttivo.

Designare uno spazio al  lavoro domestico

Non sottolineeremo mai abbastanza l’importanza di allestire uno spazio designato per la tua configurazione WFH. Idealmente, questo sarebbe in una stanza degli ospiti dedicata esclusivamente al lavoro, ma anche se sei a corto di spazio, avere una “zona” dell’ufficio, che sia un punto inutilizzato nel soggiorno, nella camera degli ospiti o in cucina, è importante per creare confini e rimanere concentrati.

La luce naturale è la chiave

La luce naturale ha un impatto considerevole sul benessere, il che ha senso: dopo tutto, chi si sente ispirato in una stanza buia e poco illuminata? Ciò a sua volta può influire sulla produttività: uno studio di Harvard Business ha dimostrato che il 42% ha riferito di sentirsi cupo e quasi il 50% (47%) ha affermato di sentirsi più stanco senza luce naturale nel proprio ufficio. Questo è il motivo per cui consigliamo di posizionare la scrivania vicino a una finestra, se possibile.

Se la luce naturale nel tuo spazio WFH è una lotta, fingila. L’uso di specchi aiuterà a far rimbalzare la luce sul muro, aiutando il tuo spazio a sembrare più arioso e luminoso.

Crea privacy con la pellicola per vetri smerigliata

Forse l’unico spazio di lavoro che hai è lavorare al piano terra della tua casa o appartamento, in piena vista degli spettatori all’esterno. O forse ti ritrovi a guardare costantemente fuori dalla finestra e distrarti. Elimina la tentazione di sognare ad occhi aperti (mantenendo anche la tua costosa attrezzatura WFH fuori dalla vista da occhi indiscreti) utilizzando pellicola per vetri smerigliata.

Facile da applicare, puoi nascondere gli oggetti di valore alla vista in pochi minuti, senza dover sacrificare il caldo bagliore della luce naturale utilizzando pellicole per vetri smerigliate . Una soluzione sofisticata ed elegante per le esigenze del tuo ufficio a casa

Aggiungi un po ‘di personalità

Potresti essere a casa, ma ti senti “come a casa” alla tua scrivania WFH? Lavorare in uno spazio privo di carattere, che tu sia a casa o in ufficio, può essere noioso, ma aggiungere qualche tocco personale chic può far salire i tuoi livelli di creatività (e anche il tuo umore).

Potrebbe essere l’aggiunta di un tocco di colore, un vivace attaccapanni o forse uno dei capolavori che il tuo piccolo ha creato all’asilo la scorsa settimana. Anche un vaso con dei fiori appena tagliati che sbocciano sul tuo tavolo o un po ‘di succulenta può aiutarti a far scorrere i tuoi succhi creativi.

Scegli le piante

Un po ‘di verde a foglia è piacevole alla vista, ma diventare un genitore di piante ha anche proprietà purificanti dell’aria e di miglioramento dell’umore: i ricercatori dell’Università di Exeter hanno scoperto che le piante potrebbero ridurre lo stress e aumentare la produttività del 15%. Come se non avessimo bisogno di un altro motivo per acquistare delle deliziose bellezze botaniche!

Mantieni le cose in ordine

Conosciamo tutti il ​​detto “spazio libero, mente chiara” e in una configurazione di lavoro da casa questo non è meno importante. In effetti, in una situazione in cui per molti di noi lavorare da casa è qualcosa che non possiamo controllare, questo è qualcosa che possiamo. È stato persino dimostrato che pile di carta e disordine intorno alla tua scrivania hanno un impatto sulla nostra memoria di lavoro: uno studio importante mostra che eliminare il disordine dall’ambiente di lavoro aumenta la produttività, la concentrazione e la nostra capacità di elaborare le informazioni. In poche parole, al nostro cervello piace l’ordine.

Utilizza lo spazio di archiviazione dell’ufficio domestico

Molti di noi hanno dovuto ritagliarsi un ufficio improvvisato, ma puoi comunque mantenerti organizzato. Cerca di fare in modo che le cose si fondano perfettamente con il tuo arredamento.

Metti le carte da lavoro e gli accessori per l’ufficio in scatole che possono essere riposte alla fine della giornata lavorativa, in modo che abbiano un impatto minimo sul resto dei tuoi interni. Ha anche l’effetto di dire alla tua mente di “chiudere” la giornata lavorativa.

Casa Verde per principianti

Ultimamente hai pensato di combattere l’aumento dei costi alimentari coltivando frutta fresca, prodotti e persino erbe aromatiche? Forse sì, ma non hai familiarità con il giardinaggio all’interno o all’esterno di una serra! Se il pensiero di integrare il tuo reddito riducendo i costi settimanali o addirittura mensili della spesa ti interessa; allora sei decisamente capitato nel posto giusto! In una società in cui sembra che l’unica cosa che non aumenta a un ritmo rapido siano i salari guadagnati attraverso i nostri campi di lavoro scelti, può essere utile tagliare i costi quando e dove è possibile. L’insicurezza alimentare è un problema più grande di quanto la maggior parte realizzerebbe in numerose città in tutto il mondo. Se vuoi imparare a coltivare prodotti freschi ma abbondanti a casa tua o in giardino, potresti aver sentito parlare di come una serra può aumentare le tue possibilità di successo. Non sai da dove cominciare? Non è un problema, poiché questo articolo ti spiegherà come usare una serra per i principianti! Cominciamo, va bene?

Coltivare i propri prodotti non ha solo vantaggi finanziari ma anche benefici per la salute con la mancanza di sostanze chimiche e conservanti utilizzati durante ogni fase del processo di coltivazione. Grazie a studi scientifici e clinici, c’è una maggiore esposizione e comprensione degli effetti negativi che le diverse sostanze chimiche e conservanti possono avere sul corpo umano. Con queste nuove scoperte, non dovrebbe sorprendere che numerose famiglie si stiano rivolgendo a frutta e verdura fresca per rafforzare il loro sistema immunitario e ridurre la quantità di materiale dannoso immesso nel loro corpo. Inoltre, i prodotti freschi possono aggiungere nuovi sapori ai piatti o aumentare il gusto di un preferito molto amato! Un breve riassunto, è una buona idea coltivare il proprio prodotto perché non solo è:

conveniente quando si cercano modi per ridurre il budget della spesa domestica, ma
è un’opzione più gustosa quando viene data la possibilità di scegliere tra prodotti freschi, in scatola o persino congelati, oltre ad essere
meno dannoso da inserire nel tuo corpo a causa della mancanza di pesticidi, prodotti chimici, conservanti ecc.

Una serra è una struttura in legno o metallo che è stata “murata” o circondata da teli di plastica. Altro materiale può essere utilizzato per le pareti di una serra, purché permetta alla luce di penetrare e all’aria di circolare. Ha generalmente la forma di un piccolo edificio con quattro pareti, un tetto e un unico punto di ingresso / uscita. Le serre possono essere acquistate già assemblate tramite il tuo negozio di ferramenta locale o persino i vivai, mentre alcuni negozi di ferramenta portano i “kit di serre”, che sono kit di base per costruire la tua serra. In alternativa, puoi acquistarli anche online!

Una serra riduce la possibilità che condizioni meteorologiche intermittenti e problemi stagionali possano ostacolare i progressi compiuti dal tuo giardino non solo durante il processo di germinazione dei semi (la fase iniziale per consentire a un seme di radicarsi e iniziare a crescere), ma anche durante la stagione cruciale della crescita . Consente inoltre al giardiniere di coltivare i propri prodotti in tutta comodità e può essere meno impegnativo fisicamente per chi ha dei limiti. La mancanza di richiesta fisica rispetto a un giardino esterno deriva dalla maggior parte delle piante che si trovano all’altezza della vita in file contrapposte a terra.

Una serra incoraggerà l’umidità necessaria per stimolare la crescita a rimanere nell’aria, consentendo anche il corretto controllo della temperatura necessario per determinati prodotti e piante. Offre protezione dalle intemperie e dai parassiti alle piante delicate e aumenta la durata della stagione di crescita rispetto a un giardino all’aperto. Alcune persone tendono a utilizzare una serra solo per l’inizio del processo di crescita prima di spostare le loro piante in un giardino esterno, mentre altre la usano tutto l’anno a causa di spazio, tempo o altre restrizioni. Nessuno dei due modi è errato, ma invece, il modo corretto di usare una serra è usarlo completamente come preferiresti!

Ecco alcune cose da considerare quando si tratta di costruire o acquistare la tua serra una volta presa la decisione di coltivare i tuoi prodotti. Per garantire una stagione di crescita positiva e produttiva, è consigliabile che la tua serra abbia le seguenti caratteristiche:

-Ampia altezza per piante più alte e te stesso
-Locale per impianti di riscaldamento e aria, se necessario
-Spazio per manovrare altre piante e te stesso intorno alla serra senza danneggiare le piante
-Plastica aderente o altro materiale riflettente come le pareti della serra per consentire alla luce di entrare ma impedire al calore e all’umidità di fuoriuscire
-La posizione corretta per fornire luce solare naturale o ombra, a seconda del clima

Ci sono alcune cose da considerare quando si tratta di costruire o acquistare la tua serra una volta che è stata presa la decisione di coltivare i tuoi prodotti. Per garantire una stagione di crescita positiva e produttiva, è consigliabile che la tua serra abbia le seguenti caratteristiche:

-Ampia altezza per piante più alte e te stesso
-Locale per impianti di riscaldamento e aria, se necessario
-Spazio per manovrare altre piante e te stesso intorno alla serra senza danneggiare le piante
-Plastica aderente o altro materiale riflettente come le pareti della serra per consentire alla luce di entrare ma impedire al calore e all’umidità di fuoriuscire
-La posizione corretta per fornire luce solare naturale o ombra, a seconda del clima


			

adsl satellitari

Al giorno d’oggi esistono diversi modi per collegarsi a internet, non a caso l’Adsl è entrata in tutte le case degli italiani e diventa quasi impossibile farne a meno. Oltre all’Adsl normale e alla fibra ottica esiste anche la possibilità di utilizzare una connessione di Internet satellitare, una tecnologia che consente di navigare sul web sfruttando la connettività senza fili supportata dalla rete di satelliti che orbitano intorno alla Terra. I sistemi satellitari sono tutti basati su costellazioni geostazionarie che orbitano a non meno di 35000 chilometri dalla superficie terrestre e permettono di ottenere una copertura totale della superficie terrestre con una velocità di connessione superiore alla media. Le Adsl satellitari sfruttano infatti la cosiddetta banda Ka che permette di raggiungere la velocità invidiabile di 50 megabit al secondo (l’Adsl normale si attesta intorno ai 20 megabit). L’infrastruttura che permette la connettività a internet via satellite si basa sul satellite, sulle stazioni terrestri NOC (Network Operations Center), la parabola e un modem collegato. Parabola e modem serviranno a catturare le onde emesse dal satellite e a trasformarle in tempo reale in informazioni digitali.

Per orientarsi tra le offerte per collegarsi a internet delle Adsl satellitari si potrà utilizzare un comparatore di tariffe come Chetariffa.it così da selezionare l’offerta migliore per le proprie specifiche esigenze. Ci si dovrà orientare per l’Adsl satellitare ad esempio se si vive in zone dove scarseggia il segnale telefonico. Anche in zone dove ci sono pochi ripetitori telefonici infatti non ci dovrà rassegnare alla connessione internet a singhiozzo in quanto internet satellitare permette di navigare ad alta velocità anche se a prezzi considerevolmente più alti rispetto alle Adsl tradizionali. La connessione internet satellitare rappresenta una alternativa ad Adsl e Fibra soprattutto in quelle zone dove non c’è il segnale via cavo o in caso non si disponesse del telefono fisso. Internet via satellite infatti non prevede l’utilizzo dei fili ma non è da confondersi con internet wi-fi che si basa comunque su una connessione via cavo. Le connessioni internet via satellite sfruttano appunto la tecnologia satellitare e offrono il grande vantaggio di funzionare anche in totale assenza di trasmettitori telefonici nelle immediate vicinanze. Va comunque detto che le Adsl satellitari garantiscono una velocità di navigazione inferiore rispetto alle connessioni via cavo per via della lontananza dei satelliti. Tanto per fare un esempio concreto la latenza di una connessione Adsl si aggira intorno ai 30 ms contro i circa 500 ms della latenza della connessione satellitare. Nonostante questo l’Adsl satellitare garantisce comunque una velocità internet che va dai 7 ai 20 mega, abbastanza per navigare sui social e sul web senza problemi o magari per controllare la posta elettronica. Le tariffe di internet satellitare sono comunque più costose rispetto alle offerte Adsl o Fibra in quanto bisogna tener conto anche del prezzo legato all’installazione e all’acquisto della parabola. Il canone di abbonamento per l’Adsl satellitare può andare dai 35 ai 70 euro, di più rispetto alla Adsl tradizionale ma comunque non tantissimo visto che in questo modo si potrà navigare in qualsiasi parte del mondo.

5 dritte per scegliere il migliore arredamento industrial

mobili stile industrial

Ognuno di noi nel momento in cui decide di ristrutturare casa oppure di arredarla dall’inizio sente l’esigenza di avere dei mobili che possano servire per raccogliere vari oggetti come stoviglie, vettovaglie, accessori per la cucina e per il soggiorno.

Partendo dalla sala da giorno le credenze , nello specifico, sono complementi d’arredo non molto alti e abbastanza larghi da inserire in quest’area, su cui poi poter ospitare un televisore ad esempio. Sono inoltre dotati di ante, cassetti e un ripiano su cui poter sistemare qualsiasi tipo di oggetto. Le credenze industrial sono la migliore alternativa per chi vuole unire praticità e stile.

Gli stili di questo genere di complemento d’arredo sono svariati: classico, chabby, contemporaneo ed industrial. In questo articolo parleremo proprio dello credenze industrial e dello stile industrial.

Andiamo quindi a scoprire l’arredamento industriale in cui si inseriscono anche le credenze industrial. Nel mondo della moda, negli ultimi anni, imperversa lo stile “vintage”, che in qualche modo fa da punto di riferimento allo stile industrial, unendo i desideri di chi punta al risparmio e di conseguenza al riciclo e ad indirizzi stilistici esclusivi. Non dobbiamo confonderlo con lo stile professionale diffuso negli anni ’80 nel mondo dell’arredo, in cui appunto si privilegiava ciò che era pratico, soprattutto nelle cucine. Nello stile industrial si fa attenzione a ciò che è bello con la filosofia del recupero e della revisione funzionale.

È un trend che affascina molto perché rimanda a tempi lontani, alla New York degli anni ’50, quando i magazzini dismessi venivano recuperati per arredare abitazioni di lusso. Per entrare pienamente in questo mondo dobbiamo immaginarci le officine produttive di circa 100 anni fa.

Negli ambienti con mobili in stile industriale si utilizzano ottone sporco ed ossidato, ceramica crepata, acciaio in versione “peltro”. Le linee d’arredo sono sobrie, essenziali così come le credenze industrial: i bulloni, i segni delle saldature in metallo rimangono ben in vista come anche i graffi sulla parete e la ruggine. Le credenze industrial puntano su una semplicità robusta e un fascino grunge.

Ecco di seguito 5 indicazioni utili per scegliere un buon arredamento industriale.

1.Colori rustici per mobili industrial

Scegliere la giusta palette di colori è essenziale per iniziare un progetto di interni. Nello stile industriale i colori da prendere in considerazione ruotano attorno alle tonalità ruggine e metallo, del mattone, del legno e del cemento. Meglio è se la casa ha già parti di pareti con mattoni esposti, pavimenti in cemento. Per mantenere una continuità con quanto appena affermato i divani, sedie e tavoli saranno da realizzare in cuoio, legno grezzo o comunque dei colori tendenti all’arancio che siano in armonia con tutto il resto.

2.Utilizzo materiali grezzi per mobili industrial

Il must have per l’arredamento industriale è un piano in legno, sia che si tratti di un coffee table o di una tavola da pranzo o di una credenza industrial, meglio se non lavorato, quindi utilizzando il legno grezzo. Un altro trend che sta guadagnando successo negli ultimi anni è il cemento, che gode della possibilità di mantenere la superficie grezza con le imperfezioni di cui è dotata, che si adatta perfettamente allo stile industrial. Per quanto riguarda il materiale di divani o poltrone si usa molto la pelle o, per chi preferisce uno stile più fresco, il lino.

3.Importanza dei tappeti nell’arredamento industriale

Per quanto riguarda i tappeti, si consiglia di optare per i colori sbiaditi, tonalità sul beige o sul grigio o sul blu, un modello sobrio come ad esempio uno in tessuto di iuta. Non conviene inserire un tipo di tappeto molto ricercato accanto a mobili stile industrial, come potrebbe essere un tappeto persiano, oppure un qualcosa di troppo appariscente con figure geometriche e astratte che non si sposerebbe bene con il resto dell’arredamento.

4.Giocare sui contrasti sulle credenze industrial

Scegliendo delle tonalità di arredamento molto rilassate e composte si consiglia di aggiungere degli elementi di decorazione che possano sdrammatizzare l’ambiente, qualcosa di colorato che doni armonia. Via libera ad oggetti colorati, o pouf per il relax con una texture in cuoio o tessuto: diamo vita alla creatività e all’immaginazione. Non dimentichiamoci di vasi dalla forma particolare da porre sopra le credenze industrial, a fiori con colori accesi magari da apporre sopra al tavolo il legno. Via libera a sedie pieghevoli in metallo con il sedile molto simile a quello delle macchine agricole. Un elemento molto gradito sono anche le ruote, con una colorazione ferro o ruggine da appendere alla parete o da usare semplicemente come complemento d’arredo. La parola d’ordine è: contrasto.

5. Attenzione all’illuminazione

L’illuminazione degli arredi industriali può muoversi in due direzioni: o si sceglie uno stile vintage, come ad esempio le vecchie lampade dei primi anni del ‘900 con dettagli di decorazione ispirati al mondo della meccanica, che daranno vita ad un ambiente nostalgico e vintage, oppure si opta per un tipo di illuminazione moderna, realizzata in acciaio grezzo, che determinerà un ambiente giovane e vivace. Il must delle case in stile industrial è la lampada da soffitto, che negli ultimi anni è stata un po’ messa da parte.

 

 

 

 

Linkwelove e arredamento: la content recommendation funziona?

Oggi vogliamo parlarvi di Linkwelove, e ora vi spieghiamo perchè. Su questo sito ci occupiamo di arredamenti e mobilio per la casa, cose che fanno sempre contenti se selezionate con amore e cura. Proprio in questo senso, è giusto abbinare a dovere le varie componenti per ottenere un buon effetto finale: la parte di ricerca e selezione è fondamentale.

Come ben saprete, girando per internet non è difficile trovare pubblicità sparse per le pagine di tutti i siti. Ormai è considerato normale, in quanto inserimenti di questo genere rappresentano per i gestori dei siti che le ospitano una fonte di, seppur minimo, guadagno e sostentamento. Gli utenti, dal canto loro, hanno accettato questo compromesso, per vari motivi: talvolta forzati, talvolta in vena di sostenere i creatori di contenuti, talvolta semplicemente ingenui.

Oggi vogliamo parlarvi di una soluzione che permette di vincere a tutti gli attori coinvolti in campo: Link We Love. Questo innovativo servizio prevede l’inserimento di contenuti sponsorizzati sparsi per ciascuna delle pagine del proprio sito. Qualcosa che fino ad oggi può sembrare tutto fuorché una novità, direte a ragione, e noi non possiamo che concordare. L’elemento di rottura consiste nella presentazione di questi contenuti! Non solo saranno strutturati in modo da integrarsi al meglio con il materiale presente nella pagina vsualizzata, ma al contempo conterranno solamente argomenti di vostro interesse!

Come, vi chiederete? Grazie alla tecnologia dei cookies, sarò possibile per Linkwelove analizzare quelle che sono le vostre tracce online, garantendo un flusso di contenuti sui vostri siti che sia ben integrato e pertinente con ciò che state desiderando in quel momento.

Come, vi chiederete? Grazie alla tecnologia dei cookies, sarò possibile per Linkwelove analizzare quelle che sono le vostre tracce online, garantendo un flusso di contenuti sui vostri siti che sia ben integrato e pertinente con ciò che state desiderando in quel momento.

Link We Love, un esempio pratico

Mettiamo dunque che voi in questo momento stiate cercando un comodino in stile liberty, qualcosa di particolare che siete certi di non trovare subito conforme ai vostri gusti. Normalmente piattaforme di advertising come adsense vi caricherebbero annunci di mobilio vario, oppure articoli da bagno. Con l’app fornita da LinkWeLove, però, queste inserzioni compariranno prefettamente integrate nel sito, e vi daranno dei collegamenti a siti molto più pertinenti. Va da sè che così facendo tutti gli attori in campo vincono. I gestori del sito, avendo un traffico così benevolente e interessato, rimarranno più tempo sul sito, saranno più propensi alla conversione, e faranno migliorare statistiche come la bounce rate.

Fate molta attenzione però! Per ottenere il miglior risultato possibile sarà importante che queste inserzioni siano programmate nel modo giusto, la strategia giusta è assolutamente fondamentale! Trattandosi di un servizio sì autonomo ma non automatico, una buona selezione dei contenuti in primo luogo sarà fondamentale! Sul sito ufficiale Linkwelove.it fortunatamente ci sono dei suggerimenti e dei consigli per partire fin da subito con il piede giusto. Dimenticatevi adsense dunque, per i vostri spazi pubblicitari sul sito c’è solo e soltanto un provider a cui dovrete guardare da ora in avanti: Link We Love

Sulla pagina facebook principale di LinkWeLove è possibile guardare tutte le ultime novità per l’azienda ed il settore; nel caso voleste dei tutorial per dei trick particolari, aveste dubbi o voleste vedere dei video in merito alle funzioni di Linkwelove.it, basterà aprire il canale youtube ufficiale.

Esistono altre alternative a link we love?

Naturalmente sì. E non solo nella cerchia dei concorrenti. Se Google Adsense e Payclick (giusto per citarne due) riescono a sopperire benissimo al vuoto lasciato da Linkwelove, non possiamo non citare tra le alternative le altre forme di marketing. SEA, Social Media e Email Marketing, già citate da Iao Florence in un articolo dedicato proprio a Link we love, sono ottimi canali per guadagnare online dalla pubblicazione di contenuti. Merita una menzione il canale social, con Facebook Ads che si prepara a raggiungere 30 milioni di italiani.

Utilizzare la tecnica Crackle per ripristinare i mobili

tecnica Crackle

Oggi vogliamo mostrarti un modo completamente nuovo di restaurare i tuoi mobili. La tecnica del crackle conferisce ai mobili un aspetto invecchiato, trasformandoli in un’opera d’arte. Dai un’occhiata per scoprire tutto ciò che devi sapere.

12 centrotavola originali per la tua tavola
Decorare la tua casa con frutta secca
5 soluzioni facili per eliminare gli insetti da casa
In questo articolo, daremo un’occhiata più da vicino a come ricreare questa popolare tecnica di restauro di mobili. La tecnica del crackle è progettata per imitare gli effetti del passare del tempo e conferisce ai mobili un aspetto invecchiato autentico .

In termini semplici, questa tecnica prevede la creazione di crepe sulla superficie di un oggetto. Questo dà una finitura davvero elegante ed elegante che porterà carattere e personalità a casa tua. Esistono diverse varianti di questa tecnica, a seconda dell’aspetto generale che si desidera creare.

La tecnica del crackle è relativamente semplice. Tutto ciò che serve sono i materiali giusti e un po ‘di pratica. Inoltre, può essere utilizzato su tutti i diversi tipi di superfici, quindi non devi limitarti ai mobili in legno. Può anche sembrare fantastico se applicato su resina, gesso o persino cartone . Non aver paura di far fluire i tuoi succhi creativi!

La tecnica del crackle è un ottimo modo per potenziare e rinnovare i tuoi mobili. Tuttavia, un aspetto importante da tenere a mente prima di iniziare è che non sarà adatto a tutto.

Mobili o accessori classici o vintage sono ideali per provare questa tecnica. Al contrario, non consigliamo di utilizzarlo su oggetti moderni, poiché i due stili si scontrerebbero l’uno con l’altro .

Preparare i tuoi mobili
Mobili vintage.
Sebbene ci siano alcune variazioni sulla tecnica del crackle, i passaggi per preparare la superficie su cui lavorerai sono gli stessi. Innanzitutto, inizia pulendo accuratamente la superficie, rimuovendo la polvere o lo sporco che potrebbero essersi accumulati. Per fare ciò, utilizzare un panno umido o una spugna morbida.

Successivamente, dovrai preparare il primer . Per questo passaggio, è importante considerare il tipo di legno o materiale su cui stai lavorando . In alcuni casi, potrebbe essere necessario rimuovere il legno o carteggiarlo per assicurarsi che il primer aderisca correttamente.

Applicare una mano di primer e, una volta asciutta, carteggiare nuovamente. Pulisci la superficie una seconda volta per rimuovere la polvere lasciata dalla carta vetrata. Una volta fatto, sei pronto per applicare una mano di vernice acrilica, usando il colore di base scelto.

Dovrai applicare due mani di vernice, assicurandoti di lasciare asciugare il primo strato prima di iniziare il successivo. Ricorda, il colore di base è quello che vedrai sotto le fessure, quindi è importante scegliere un colore diverso dal top coat . La vernice a gesso produce risultati fantastici , poiché si adatta bene a qualsiasi superficie.

La tecnica del crackle
La tecnica del crackle.
Se vuoi che i risultati appaiano eleganti e professionali, è davvero importante assicurarsi che la vernice acrilica sia completamente asciutta prima di passare al passaggio successivo.

La chiave di questa tecnica è usare la glassa crackle . Dovrebbe essere facile da trovare in qualsiasi negozio di bricolage specializzato. Usa una spazzola piatta per applicare lo smalto su ogni superficie. Ancora una volta, deve essere lasciato asciugare completamente, seguendo il tempo indicato nelle istruzioni.

Una volta asciutta, è tempo di applicare la vernice che hai scelto per la tua finitura. Come accennato in precedenza, questo dovrebbe essere un colore diverso dalla vernice che hai usato per la tua base. Se il rivestimento di base è di colore chiaro, il rivestimento deve essere più scuro e viceversa. Questo è un ottimo modo per creare contrasto.

L’effetto crackle si verifica a causa della differenza nei tassi di asciugatura. Le vernici a base acrilica si asciugano lentamente, mentre la glassa crackle si asciuga rapidamente. Questo fa apparire le crepe quasi immediatamente .

Se sia la vernice che la glassa avessero la stessa velocità di asciugatura, questo risultato semplicemente non si verificherebbe. Puoi anche usare un asciugacapelli per accelerare il processo.

Variazioni sulla tecnica del crackle
Scatola in stile vintage.
Finora ci siamo concentrati principalmente sulla tecnica di base del crackle. Tuttavia, puoi ottenere effetti diversi giocando leggermente con i materiali . A seconda dell’aspetto che si desidera creare, è possibile introdurre piccole variazioni nel processo. Queste modifiche modificheranno le dimensioni delle crepe, creando crepe piccole, medie o grandi.

Piccole crepe : in questo caso, dovrai applicare la glassa scoppiettante e asciugarla con un asciugacapelli. Successivamente, applica l’ultima mano di vernice, solo questa volta usando una spugna umida. Infine, usa l’asciugatrice per applicare più calore.
Crepe regolari : per ottenere questo aspetto, applicare la glassa scoppiettante e lasciarla asciugare completamente. Quindi, diluire la vernice con un po ‘d’acqua e applicarla con un pennello. Lascialo asciugare completamente. Questa tecnica produce crepe più naturali e lineari.
Grandi crepe : applicare la glassa crackle con un pennello grande. Invece di lasciarlo asciugare completamente, diluisci la vernice con acqua e applicala mentre la glassa è ancora bagnata. Questa tecnica creerà crepe più grandi.
Che cosa state aspettando?
Come puoi vedere, questa tecnica non è poi così complicata, ma può produrre risultati sorprendenti. Se hai un mobile, un supporto per lampada, una cornice a specchio o qualsiasi altro oggetto che ha bisogno di una nuova prospettiva di vita, è l’occasione perfetta per provare questa bellissima tecnica .

Postumi di una vacanza – Divano, coperta e relax

relax nel soggiorno

Hai una brutta sbornia dopo le vacanze? Regalati una buona dose di accogliente comfort domestico e calore per curarlo. Come ti sembra?
Dopo giorni di riunioni di famiglia e di amici, pasti abbondanti e notti tranquille, tutto quell’eccesso può avere la meglio su di te e lasciarti con i postumi della sbornia delle vacanze.

Ciò di cui il tuo corpo ha bisogno ora è pace e riposo. E cosa c’è di meglio che passare il tempo a casa sul divano con una coperta avvolgente e i tuoi programmi TV preferiti ?

Le chiavi per una disintossicazione del soggiorno
Divano
divano per i postumi di una vacanza
Il tuo divano gioca un ruolo chiave nella cura dei postumi di una sbornia durante le vacanze . Un divano è un posto dove trascorrere un pomeriggio a casa al caldo. Deve essere comodo e ampio, oltre a farti sentire rilassato.

Non è necessario modificarlo, ma è possibile aumentare il fattore comfort. Ma come?

Se il rivestimento del divano è usurato o invecchiato, basta aggiungere una fodera per divano. Puoi trovare disegni carini e lavarli nel modo in cui vuoi.

I tiri sono basi invernali . Oltre a tenerti al caldo mentre guardi i film, possono anche aggiungere al tuo arredamento.

Scegli i colori e i disegni che si adattano all’arredamento circostante. Puoi piegarli e lasciarli sul divano o in un cestino in fibra naturale sul lato. Aggiungeranno un po ‘di calore alla tua stanza .

Tappeto
tappeto per postumi di una vacanza
I tappeti sono uno degli elementi più caldi e confortevoli in una casa , soprattutto durante l’inverno.

Quest’anno, due opposti estremi sono tendenze in voga. Innanzitutto, sono tappeti a pelo lungo in colori chiari. Successivamente, ci sono tappeti Kilim con i loro disegni colorati e capelli più corti.

Si consiglia di fissare un nastro antiscivolo sotto il tappeto per evitare che si sposti e causi incidenti.

Cuscini e cuscini
cuscini per i postumi di una vacanza
Un comodo divano ha bisogno dei suoi cuscini di accompagnamento. Anche se non devi riempire completamente il tuo divano con loro, assicurati di aggiungere diverse dimensioni, colori e trame. Mescolare e abbinare disegni e colori è un’idea popolare . Oppure, se sei più conservatore, scegli colori solidi con sottili dettagli del bordo.

Illuminazione
illuminazione per i postumi di una vacanza
L’illuminazione è un fattore essenziale nell’arredamento della casa che molte persone dimenticano. Svolge un ruolo cruciale nella creazione di ambienti ricchi di calore e vibrazioni rilassanti .

Se hai intenzione di disintossicarti dalle vacanze a casa, prova a usare luci delicate e calde ed evita le luci fredde e dirette. Quindi, se hai un regolatore di tensione, ora hai la possibilità di usarlo.

Puoi anche usare lampade da scrivania o persino candele per dare un ulteriore senso di intimità. Ma assicurati di prendere le precauzioni necessarie con le candele.

Colori rilassanti
colori di postumi di una sbornia di festa
Probabilmente sai già qualcosa o due sulla psicologia del colore . È tempo di usare i colori che ti aiutano a rilassarti e a rilassarti nella riflessione .

Puoi aggiungere un tocco di colore a cuscini o plaid: prova green, blues o viole. Se hai un soggiorno freddo in stile minimalista, prova ad aggiungere colori caldi come il rosso, l’arancione, il giallo senape e i colori della terra.

Inoltre, se vuoi usare il colore più trendy in questi giorni, aggiungi un accessorio di corallo vivente . Il colore porterà la tua decorazione domestica ad accelerare oltre a riempirla di ottimismo e buone vibrazioni.

Profumi rilassanti
profumo di sbornia di festa
Per legare la cura dei postumi di una sbornia durante le vacanze, devi anche essere in grado di respirare comodamente. Un deodorante per ambienti a base di olio essenziale è l’aromaterapia perfetta .

Consigliamo la lavanda – che ha proprietà rilassanti – eucalipto – ideale per purificare e perfetta per raffreddori – o vaniglia – che ti porterà in uno stato di calma.

Ora hai tutto il necessario per goderti una giornata completamente libera senza alcuna traccia di eccesso. Usalo per dare al tuo corpo il resto di cui ha bisogno per iniziare il nuovo anno con la nota giusta .

Ridecorare la casa per 2

convivere e sistemare la casa

Siamo qui per aiutarti a passare dall’impostazione di un singolo alla casa di una coppia. Viva l’amore!
Stai facendo il prossimo grande passo nella tua relazione? Sappiamo che non è una decisione facile. Ora che ti sei impegnato, non ti stiamo nemmeno abbandonando. Vogliamo aiutarti a trasformare il tuo posto in una casa per due . Seguirai il nostro esempio?

Innanzitutto, ora tutto riguarda il compromesso . Non sarai l’unico a prendere decisioni, quindi devi imparare ad ascoltare e cercare soluzioni che soddisfino entrambi i gusti. Ecco un link in cui puoi leggere suggerimenti su come vivere con il tuo partner .

Una casa matura
per due maturi
Questo non significa passare al classico o al noioso. Né significa che devi rinunciare alle tue preferenze personali. Invece, organizza e dai un senso al tuo arredamento .

Prova a definire il tuo stile di arredamento: potresti inclinarti di più verso lo stile nordico o forse lo stile industriale. O forse vai dall’altra parte verso qualcosa di più zen. Indipendentemente da ciò che scegli, la definizione di uno stile di arredamento renderà tutto perfetto .

Spazio per due
Per saltare dalla casa di uno a uno per due, assicurati che entrambi possiate i vostri spazi chiaramente contrassegnati . Altrimenti, la vita di coppia può colpire zone difficili .

Hai anche bisogno di mobili e accessori che rendano la tua casa più funzionale . Le mensole KALLAX di IKEA sono un’ottima opzione in quanto hanno un bell’aspetto e possono servire a innumerevoli scopi .

Spazio personale
Vivere insieme non significa che devi essere connesso all’anca. Ricorda che la tua casa è un luogo in cui dovresti sentirti sicuro e a tuo agio, ed è proprio per questo che devi creare spazi per il tempo da solo.

Quando modifichi l’arredamento della tua casa per creare un nido per due, non dimenticare di creare aree in cui entrambi potete godervi le vostre attività senza dover condividere tutto il tempo. Avere spazio personale è salutare. Alcune persone preferiscono persino dormire in stanze diverse … e perché no?

Spazio comune
per due spazi comuni
Organizzare uno spazio comune è un passaggio cruciale per passare dalla casa di uno a uno per due: layout, arredamento, ecc. Non è un compito facile, quindi consideralo come un’opportunità per mettere in pratica le tue abilità comunicative .

Per comunicare, devi avere uno spazio tranquillo a casa dove puoi sederti e parlare . Evita di trasformarlo in camera da letto. Cerca invece una stanza senza distrazioni. Dovrebbe anche sentirsi caldo e accogliente con energia positiva. Dai un’occhiata al nostro Feng Shui per le idee delle coppie, ti torneranno utili.

Dal vivere da soli al vivere con l’altra metà – la camera da letto
per due camere da letto
La camera da letto è senza dubbio una delle stanze più importanti in una casa per due. È dove regna l’intimità. Detto questo, cerca di creare un rifugio pulito e tranquillo . Inoltre, crea uno spazio che possa aiutarti a riposare bene di notte .

È importante assicurarsi che sia tu che il tuo partner apprezziate l’arredamento della camera da letto. Se entrambi non riesci a concordare un particolare stile di arredamento, prova un arredamento neutro con colori delicati e piccoli dettagli. L’arredamento neutro aiuterà entrambi a sentirsi a casa.

Ora è tempo di lavorare in gruppo
per due lavori di squadra
Spazzolerai spesso anche i gomiti in cucina. Dato che dovrai lavorare insieme, l’ideale è una grande cucina.

Ma se hai una piccola cucina, usa soluzioni intelligenti per risparmiare spazio . Cerca di avere sempre lo spazio contatore pulito e organizzato. Inoltre, mantieni pulito e ordinato il tuo frigorifero.

Con i nostri consigli, il passaggio dal vivere da soli a vivere con l’altro significativo non sarà troppo complicato. In bocca al lupo!

3 consigli per proteggere il piano di lavoro in legno

proteggi il top in legno

Se hai un piano di lavoro in legno, assicurati di leggere questi suggerimenti per proteggerlo.

Sappiamo tutti che il legno è un materiale ad alta manutenzione. Nel nostro post di oggi, vogliamo concentrarci sulla cura del controsoffitto in legno .

Ma quali sono alcuni fattori che dovresti considerare mentre navighi sui controsoffitti? Per i principianti, pensa a quanto pensi di usarlo, se preferisci modelli facili da pulire o quale stile si adatta meglio al tuo arredamento (questo è estremamente importante).

Se decidi di andare con un piano di lavoro in legno, tieni presente che avrà bisogno di una manutenzione regolare . Sebbene ogni tipo di legno alla fine avrà i suoi requisiti di cura speciali, in genere tutti hanno bisogno di più manutenzione rispetto ad altri materiali.

Ma un piano di lavoro in legno creerà un’atmosfera naturale, organica, calda e accogliente per la tua cucina . Nel nostro post oggi, leggi i nostri consigli su come proteggere il tuo piano di lavoro in legno in modo che duri più a lungo.

  1. Protezione da macchie e umidità
    macchie di controsoffitto in legno
    Il nostro primo consiglio riguarda la pulizia del piano di lavoro. Sebbene non sia necessario portare la pulizia all’estremo, è necessario pulirla regolarmente .

In caso contrario, si accumulerà sporcizia e si otterranno macchie. Per pulirli, utilizzare detergenti neutri o alcool . Evitare l’uso di prodotti abrasivi in ​​quanto possono danneggiare le superfici in legno.

Inoltre, non mettere mai pentole o padelle calde sul piano di lavoro in legno perché lasceranno un segno. Lo stesso vale per l’ acqua in quanto può scolorire la superficie . Se non lo pulisci in tempo, qualcosa di banale come i segni d’acqua di un bicchiere d’ acqua può rovinare il tuo piano di lavoro .

  1. Spazzola e sabbia
    spazzola da banco in legno
    Mantieni il piano di lavoro in legno in perfette condizioni spazzolandolo e levigandolo regolarmente. Dovresti anche assicurarti di usare una spugna che non graffi la superficie durante la pulizia.

Se trovi delle crepe sul piano di lavoro, riempile di cera . Applicare la cera calda sulla superficie con uno straccio. Una volta che si raffredda, usa lo straccio per strofinare la cera fino a riempire la fessura e livellare con il resto della superficie.

Una crepa non rovinerà il piano di lavoro in legno. Ma assicurati di trattarlo per evitare che si trasformi in un problema più grande.

  1. Applicare la vernice
    vernice controsoffitto in legno
    La vernice è essenziale per proteggere i controsoffitti. Chiude i pori del legno, impedendogli di traspirare. La vernice protegge anche il legno da macchie o polvere (dai un’occhiata a questi modi per eliminare la polvere da casa ).

La vernice, insieme alle macchie , sono tipi di finiture . Ma a differenza della vernice, le macchie non chiudono i pori del legno, il che consente loro di penetrare l’intero pezzo di legno.

La parte più importante del mantenimento del piano di lavoro in legno è la costanza nella cura. Assicurati di pulirlo e trattarlo regolarmente in modo che rimanga in ottime condizioni.